Home Idee di viaggio Le migliori spiagge libere di Napoli città per l’estate 2020

Le migliori spiagge libere di Napoli città per l’estate 2020

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:37
CONDIVIDI

L’elenco delle migliori spiagge libere di Napoli città dove fare il bagno durante l’estate 2020.

Le migliori spiagge libere di Napoli
Le migliori spiagge libere di Napoli (Adobe Image)

La regione Campania è conosciuta soprattutto grazie alle sue splendide isole come Ischia, Capri e Procida, e all’incredibile costiera Amalfitana ormai famosa in tutto il mondo.

Per quanto riguarda Napoli città, invece, i turisti che la visitano di solito la conoscono “solo” per il buon cibo, l’arte, l’architettura e la cultura. Il capoluogo della Campania, però, offre anche molte opportunità per nuotare e rilassarsi al sole gratuitamente durante l’estate.

Oltre alle spiagge a pagamento, infatti, a Napoli centro troviamo diverse spiagge con accesso completamente gratuito, tra le quali alcune dotate di servizi igienici e docce.

Potrebbe interessarti anche -> Vacanze estate 2020: le migliori spiagge di Ischia

Le migliori spiagge libere di Napoli

La costa di Napoli città va dal lungomare di Mergellina a Posillipo. Oltre a spiagge sabbiose, suddetta zona vanta la presenza di splendide calette e piccole spiagge accessibili solo in barca. Insomma, a Napoli avrete davvero l’imbarazzo della scelta!

    1. La spiaggia della Gaiola

Per accedere alla spiaggia della Gaiola bisogna camminare lungo il percorso della Discesa Gaiola, il che potrebbe risultare un po’ faticoso soprattutto per chi non è abituato a camminare tanto. Ma vale davvero la pena visitare questa spiaggia almeno una volta nella vita, dato che il panorama è davvero mozzafiato.

le migliori spiagge libere di Napoli: la gaiola
La Gaiola tra le migliori spiagge libere di Napoli (Adobe Image)

Di solito i bagnanti permangono e fanno il bagno sul lato che dà verso il Vesuvio. Per quanto riguarda l’area che dà sulla famosa Villa in mezzo al mare, invece, per poter fare il bagno in questa zona è necessario consegnare un documento di riconoscimento perché si tratta di un’area marina protetta.

    2. Marechiaro

Dalla Calata Ponticello è possibile accedere alla famosa zona di Marechiaro. Superando il famoso Lido Marechiaro, poi, si può giunge alla scogliere ai piedi del Palazzo degli Spiriti, un sito archeologico avvolto da incredibili leggende.

Si tratta di un luogo davvero molto suggestivo in quanto – grazie alla sua tranquillità – sembra di essere lontani decine di chilometri dallo stress della città, anche se in realtà non è affatto così.
L’acqua di Marechiaro è turchese e cristallina e la zona non è sovraffollata in quanto non è così semplice arrivarci.

Inoltre, dal lato del porticciolo, si può raggiungere lo Scoglione, ma solo noleggiando una barchetta o pagando pochi euro di biglietto ai barcaioli napoletani della zona.

    3. Spiaggia delle Monache 

Dal famoso Lido Sirena, ubicato su via Posillipo, è possibile accedere alla spiaggia delle Monache. Suddetto lido ha predisposto un percorso apposito che conduce i bagnanti alla spiaggia libera delle Monache.
Con un mare particolarmente limpido caratterizzato da un colore tra l’azzurro e il verde, questa spiaggia ha davvero poco da invidiare alle spiagge caraibiche.

    4. Spiaggia della Colonna Spezzata

Tra via Caracciolo e via Partenope sorge la piccola spiaggia della Colonna Spezzata, la quale prende il nome dall’omonima colonna dedicata ai caduti del mare. che si trova proprio lì, a pochi metri di distanza.

Caratterizzata sia da scogli che da sabbia, questa spiaggia in estate è molto affollata in quanto si trova proprio nel bel mezzo del centro di Napoli.

    5. Spiaggia della Rotonda Diaz 

La spiaggia della Rotonda Diaz, proprio come la spiaggia della Colonna Spezzata, in estate solitamente è sovraffollata.

Conosciuta anche come Lido Mappatella, a causa del fatto che ci fu un periodo in cui era perennemente sporca, oggi la spiaggia della Rotonda Diaz è una spiaggia riconosciuta ed attrezzata dal Comune di Napoli.

Dal 2016 il mare della zona in questione è stato dichiarato balneabile, ragion per cui la spiaggia della Rotonda Diaz è ormai una delle mete estive preferite dai napoletani.

    6. La spiaggia del Castel Dell’ovo

Questa spiaggia è ubicata tra via Partenope e via Nazario Sauro, proprio nei pressi del famoso Castel dell’Ovo, presso la Fontana dell’Immacolatella.
Essa è costituita da soli scogli, per cui non è consigliabile per famiglie con bambini.

L’acqua qui è balneabile, ma proprio a pochi metri, all’altezza di Piazza Nazario Sauro, vige il divieto di balneazione in quanto il mare della zona non è particolarmente pulito.

 

 

Lucia Schettino