Home Destinazioni e Guide turistiche Vacanze estate 2020 ad Ischia, l’isola campana sommersa nel verde

Vacanze estate 2020 ad Ischia, l’isola campana sommersa nel verde

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:27
CONDIVIDI

Passare le vacanze dell’estate 2020 ad Ischia potrebbe essere un’ottima opzione se si è alla ricerca di relax, prezzi accessibili e paesaggi da mozzare il fiato.

Al largo della costa di Napoli si trova l’Isola di Ischia, la più famosa delle isole dell’arcipelago partenopeo insieme a Capri. Scopriamo insieme cosa spinge milioni di turisti a visitare ogni anno l’isola campana sommersa nel verde.

Vacanze estate 2020 ad ischia

Vacanze estate 2020 ad Ischia, il paradiso termale d’Italia

L’isola d’Ischia è di origine vulcanica, ed è un importante centro turistico della Campania. La sua origine vulcanica è un fattore determinante per l’isola, sia per la sua geografia che per le sue acque termali, che l’hanno resa una delle più importanti destinazione termali d’Italia.

Ischia è, per l’appunto, ricca di hotel termali e centri benessere. Non è necessario soggiornare in un hotel con acque termali, soprattutto se avete un budget limitato. È possibile accedere ai centri benessere e alle terme degli hotel in questione anche senza alloggiarci. I prezzi per passare una giornata all’insegna del relax in una delle terme dell’isola sono totalmente accessibili. Ce n’è per tutti i gusti: da terme di lusso fino a terme low-cost alla quale è possibile accedervi pagando pochi euro al giorno.

Tuttavia, budget permettendo, è sempre bello alloggiare in un hotel che da la possibilità di poter fare il bagno di notte in acque termali rilassanti. 

Cosa fare e quando andare ad Ischia

Il centro principale dell’isola, chiamato appunto Ischia, è una cittadina composta da due paesini adiacenti, Ischia Porto e Ischia Ponte. Il primo è un elegante centro turistico e termale, il secondo è un tipico villaggio di pescatori dove è ancora possibile, al tramonto, ammirare i pescatori mentre districano le reti. Un ponte, poi, collega Ischia Ponte al famoso Castello Aragonese, una fortezza costruita da Alfonso d’Aragona nel 1438.

Vacanze estate 2020 ad Ischia: cosa vedere
Castello Aragonese – Ischia

Lasciandoci Ischia alle spalle, ed andando verso sud, troviamo Barano, dimora di una delle spiagge più belle dell’isola, con sorgenti termali sottomarine e fumarole. E ancora, proseguendo lungo la strada, arriviamo a Fontana, da dove una strada conduce alla cima del Monte Epomeo, situato a 788 metri d’altura.
Dalla sua cima, durante le belle giornate caratterizzate da un ciel sereno, è possibile ammirare la splendida vista sul Golfo di Napoli.

Un altro luogo da non perdere assolutamente se si visita l’isola d’Ischia, è il suggestivo borgo di Sant’Angelo, magnificamente situato sull’omonimo promontorio roccioso. Un tempo villaggio di pescatori, oggi è diventato il centro turistico per eccellenza di Ischia ed è anche una delle zone più care dell’intera isola in cui alloggiare.

Vacanze estate 2020 Sant'Angelo, Ischia
Vista panoramica del piccolo borgo di Sant’Angelo

Se siete amanti del vino, allora molto probabilmente vi interesserà visitare il comune di Forio. Considerata un’area importante per la produzione vinicola, Forio è anch’essa dotata di infrastrutture turistiche e termali.

Tuttavia, la principale località dell’isola, ed anche la più affollata in estate, è sicuramente Ischia Porto.
Se non siete amanti delle agglomerazioni, soprattutto in un’epoca come quella che stiamo vivendo, allora è consigliabile dirigersi verso il nord dell’isola, dove è possibile rilassarsi al sole su delle spiagge poco affollate alle quali è possibile accedervi solo in barca.

Quando visitare l’isola verde della Campania se si vogliono evitare le agglomerazioni

Essendo Ischia una delle destinazioni più economiche della Campania e dell’Italia in generale, è anche una delle mete più ambite soprattutto dagli italiani del sud Italia. Se volete visitarla in tranquillità senza dover far fronte al turismo di massa che la caratterizza, allora i mesi migliori per godervi le vostre vacanze dell’estate 2020 ad Ischia sono sicuramente giugno o settembre. Ottobre, meteo permettendo, potrebbe essere anch’esso un mese interessante per visitare l’isola senza le migliaia di turisti che la frequentano di solito tra i mesi di luglio e agosto.

Le migliori spiagge di Ischia per passare le vostre vacanze dell’estate 2020

Alcune delle spiagge di Ischia sono famose per essere le più belle di tutto il Golfo di Napoli. Ecco la lista delle spiagge da non perdere assolutamente se si visita l’isola.

Marina dei Baronti (Barano d’Ischia)

La spiaggia dei Maronti si estende per 3 km ed è raggiungibile attraverso una suggestiva strada panoramica che parte da Barano e scende verso il mare. Un altro modo altrettanto suggestivo per raggiungere la spiaggia è il boat-taxi che parte dal pittoresco porto di Sant’Angelo. Marina dei Maronti è la spiaggia più grande dell’isola ed è ricca di sorgenti termali, bacini naturali e fumarole.

Lido di Ischia

Questa incantevole zona dell’isola si trova a due passi dal centro ed è costituito da diverse spiagge sabbiose intervallate da rocce e pini. Qui la spiaggia più famosa è la spiaggia dei Pescatori, che va da Ischia Porto ad Ischia Ponte. A causa dell’incredibile vicinanza con il centro, su queste spiagge c’è un altissimo flusso di turisti da giugno fino a settembre.

Spiaggia di Cartaromana

Situata tra il Castello Aragonese e la scogliera di Sant’Anna, questa splendida spiaggia offre uno dei panorami più suggestivi dell’isola. Cartaromana è molto apprezzata anche per le sorgenti calde naturali che sgorgano sulla riva, che permettono di fare il bagno in mare anche d’inverno.

Spiaggia di Citara (Forio d’Ischia)

Situata ai piedi del Monte Epomeo, questa spiaggia è una delle mete preferite di Ischia. Il mare cristallino che bagna la sua sabbia dorata si confonde in più punti con le sorgenti di acqua termale, permettendo di vivere l’esperienza unica di un bagno in mare unito ai benefici delle sorgenti termali. Per chi desidera fare il bagno di notte, consigliamo Sorgeto, una spiaggia caratterizzata da acqua calda durante tutti i mesi dell’anno. E cosa c’è di meglio di un caldo bagno notturno dopo una serata all’insegna del divertimento?

Baia di San Montano (Lacco Ameno)

Lacco Ameno è una delle zone più economiche in cui alloggiare sull’isola di Ischia.
Una delle spiagge della zona è conosciuta per essere unica nel suo genere; delimitata dal Monte Vico e dal Monte Zaro, vanta di alcune caratteristiche uniche come l’acqua del mare estremamente limpida e calda e il fondale molto basso.

Casamicciola

Casamicciola rientra anch’essa tra le zone più economiche dell’isola dove alloggiare. Se siete amanti dello snorkel Casamicciola è ciò che fa per voi: qui potrete immergervi nelle acque profonde e cristalline per conoscere la flora e la fauna tipica del mar Mediterraneo.

Come arrivare ad Ischia

Dal porto di Napoli partono ogni giorno i traghetti e gli aliscafi diretti alle isole di Procida, Ischia e Capri.

Con il traghetto da Napoli a Ischia si naviga in un’ora e mezza. Il costo del biglietto è di circa 14 euro.
Oltre al traghetto esiste anche l’opzione dell’aliscafo, molto più veloce del primo ma anche notevolmente più caro. Il costo dell’aliscafo, infatti, è di circa 22 euro solo andata ed arriverete a destinazione in circa mezz’ora.

Vacanze estate 2020 ad Ischia: l’isola è ufficialmente Covid-Free

Ieri ha chiuso ufficialmente il reparto “Covid” dell’ospedale “Anna Rizzoli” di Lacco Ameno, il presidio che ha gestito tutti i casi di Covid-19 dell’isola.

Antonio d’Amore, direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord, ha dichiarato: “Da oggi, con le dimissioni dell’ultimo paziente ricoverato per Covid, anche all’ospedale Rizzoli di Ischia si volta pagina.

“Dobbiamo continuare a tenere alta la guardia e prepararci con scrupolo e prudenza alle fasi successive; stiamo lavorando in quest’ottica costruendo percorsi sicuri all’interno dell’ospedale e riaggiornando i protocolli operativi.” D’amore conclude dicendo: “Ringrazio tutto il personale che ha gestito con professionalità e dedizione la fase alle nostre spalle”.

 

 

Lucia Schettino