Home Enogastronomia Viaggiare a tavola, Tunisia: la salsa Harissa, origini, storia e ricetta

Viaggiare a tavola, Tunisia: la salsa Harissa, origini, storia e ricetta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:41
CONDIVIDI

Viaggiare a tavola con la salsa Harissa, piccante e speziate per volare nell’Africa del Nord.

salsa-harissa-viaggiare-tavola-tunisia (1)
AdobeStock

Gli italiani a casa in questo particolare periodo storico legato all’emergenza Coronavirus si sono riscoperti cuochi. La voglia di preparare qualche prelibatezza si lega al tempo ritrovato in questa quarantena. Come abbiamo detto spesso però chi ama viaggiare sta “soffrendo”. Non si può organizzare una vacanza, né pensare ad un viaggio dall’altra parte del mondo. L’unico modo per viaggiare lontano quindi sembra essere quello di usare la fantasia. Un po’ con i film e i documentari, un po’ con il cibo. Già, perché preparare alcune prelibatezze gastronomiche che arrivano dall’altra parte del mondo, ci può aiutare a viaggiare con la fantasia. Così oggi vi raccontiamo della salsa Harissa!

Cos’è la salsa Harissa?

La salsa Harissa è un sugo di accompagnamento tipica dei paesi del Nord Africa, molto denso, simile ad un paté molto piccante. Per mangiarla dovete essere favorevoli e predisposti ad avere un contatto “di fuoco” con questo cibo. Si realizza, infatti, pestando peperoncini rossi freschi e aglio e olio di oliva. Spesso si aggiunge anche del pomodoro che dà un po’ di sollievo a questa salsa veramente molto speziata. Generalmente viene usato per accompagnare piatti di carne, cous cous o kebab. Il peperoncino da utilizzare varia moltissimo e si può scegliere anche in base alla piccantezza, ma chiaramente sarebbe meglio usare peperoncini freschi ossia quelli colti nei mesi estivi. Che tipo? Scegliete voi, da quello Mediterraneo a quello africano come il Kayenna. Il nome della salsa, harissa deriva dalla radice araba harasa che significa praticamente pestare. Spesso viene usato per indicare una lavorazione della carne che viene battuta fino a renderla tenera e quasi maciullata. Quindi si potrebbe dire che la salsa harissa è un sorta di pesto di peperoncini.

Ricetta della salsa Harissa

Come si fa la salsa harissa? La ricetta di questa salsa così piccante ed esotica è semplice, ma ricordate che, nell’utilizzo, ne basta anche solo la punta di un cucchiaino, proprio perché è molto piccante. Per realizzarla servono peperoncini rossi freschi, aglio, olio, sale e qualche erba aromatica a vostro piacimento. Una volta lavati e puliti i peperoncini, tagliateli a metà e mettete i semi da parte in una ciotola con acqua fredda. Se volete potete anche eliminarli perché sono molto piccanti. Oppure tritate tutto insieme con un mixer aggiungendo anche sale e olio. Una volta ottenuta una salsa densa ed omogena potete versarla in un barattolo, ricoprire con olio e mettere in frigo.