Science | “Quarantena a singhiozzo fino al 2022 e ondate negli anni”

Ricorrere alla quarantena servirà anche nei prossimi mesi per arginare la pandemia in atto. Le simulazioni svolte mostrano risultati inconfutabili.

quarantena
La quarantena servirà ancora per alcuni mesi secondo Science FOTO Getty Images

 

Per quanto tempo ancora andrà avanti la quarantena a cui l’Italia ed il mondo sono sottoposti? Prova a rispondere l’autorevole rivista scientifica ‘Science’, in merito ai provvedimenti necessari da intraprendere per cercare di arginare il più possibile la pandemia che ha investito il mondo intero.

LEGGI ANCHE –> Provvedimenti Coronavirus | “Ispettori del lavoro per verificare distanze”

I tempi purtroppo si presentano alquanto lunghi, stando allo studio presentato. Si parla di quarantena e di misure di isolamento necessarie fino al 2022. Inoltre potrebbero esserci manifestazioni del SarsCoV2 ad ondate fino al 2025, stando ai dati raccolti dagli autori dell’indagine. Questo però qualora non dovesse arrivare il tanto desiderato vaccino antivirus, o di farmaci efficaci. Lo studio che ‘Science’ ha pubblicato è a firma dell’Università di Harvard. Sono stati presi in considerazione degli algoritmi matematici, utilizzati in delle simulazioni compiute dall’immunologo Stephen Kissler e dai suoi collaboratori. E tutte quante presentano sempre lo stesso tipo di rischio.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Disneyworld | 200 dipendenti italiani senza lavoro bloccati in USA

Quarantena, allentare le misure sarebbe un rischio secondo le simulazioni

Ovvero quello che il virus possa riprendere a circolare con vigore qualora le misure restrittive dovessero essere allentante. Va anche detto che non si conosce quale sia la durata della protezione fornita dagli anticorpi che agiscono contro il SarsCoV2. A questo proposito gli esperti consigliano caldamente lo svolgimento di studi sierologici su campioni della popolazione. Gli stessi sono anche convinti che il virus in questione si presenterà in maniera ciclica. E che sarà più difficile da eliminare, come avvenuto per la Sars. Le simulazioni mostrano che, un allentamento delle strette in autunno, porterebbe ad un contagio massiccio in inverno, con numeri probabilmente pari a quelli della più comune influenza. Cosa che porterebbe ad un disastro sanitario grave almeno quanto quello in corso, con gli ospedali strapieni.