Home Eventi La cultura non si ferma: le iniziative digitali di musei, biblioteche e...

La cultura non si ferma: le iniziative digitali di musei, biblioteche e centri culturali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30
CONDIVIDI

La cultura non si ferma: le iniziative digitali di musei, biblioteche, siti archeologici, archivi, teatri, cinema, musica e centri culturali promosse dal MiBACT per fruire dalla cultura da casa.
cultura non si ferma

Le misure restrittive imposte per il contenimento dell’epidemia di Coronavirus in Italia hanno congelato lo svolgimento delle iniziative e delle manifestazioni culturali. Mostre, eventi, spettacoli, presentazioni, incontri pubblici, tutto è stato bloccato, sospeso, rinviato o, purtroppo, cancellato per evitare gli assembramenti che favoriscono la circolazione del virus e i contagi. Misure durissime eppure necessarie, che tuttavia ci stanno privando di tante interessanti iniziative culturali.

Molti artisti si sono organizzati sul web con concerti e spettacoli in diretta streaming, video racconti, presentazioni virtuali di libri al posto di quelle in libreria e tante altre originali iniziative per continuare a proporre cultura e allo stesso tempo alleviare la quarantena degli italiani.

Musei organizzano visite virtuali, mostre che avrebbero dovuto aprire o erano state appena aperte hanno prodotto dei video per mostrare al pubblico le opere esposte. Tutte queste iniziative sono offerte gratuitamente e il loro obiettivo è quello di mantenere alta l’attenzione per la cultura e soprattutto non disperdere il ricco patrimonio di bellezza di cui disponiamo.

Leggi anche –> Viaggi virtuali: alla scoperta del patrimonio storico artistico italiano

Il MiBACT, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo sta poponendo agli italiani costretti a restare a casa visite virtuali, presentazioni ed eventi, letture, concerti, proiezioni cinematografiche d’autore e tantissime altre attività imperdibili. Per scoprire o riscoprire il nostro ricchissimo patrimonio storico artistico e la nostra vastissima produzione culturale di pregio.

Sui canali web e social del MiBACT e su quelli delle istituzioni culturali coinvolte si possono approfondire percorsi storici, artistici e didattici, guardare video che propongono visite virtuali a musei, siti archeologici, opere d’arte, biblioteche, borghi storici, città d’arte e tanto altro ancora.

L’iniziativa si chiama “La cultura non si ferma e coinvolge musei, biblioteche, archivi, centri culturali, siti archeologici, teatri, cinema e istituzioni musicali. Tutti raccolti sotto lo slogan, che prima di tutto è un impegno, “Io resto a casa“, #iosrestoacasa. Ecco di cosa si tratta in dettaglio.

La cultura non si ferma: le iniziative digitali promosse dal MiBACT

L’emergenza Coronavirus ci ha costretti tutti in casa da ormai quasi un mese e la quarantena non finirà a breve. Stando alle indiscrezioni che circolano da qualche giorno dureranno almeno fino altre due settimane, Pasqua compresa, se non oltre. Nel frattempo gli appassionati di cultura si sono ritrovati “orfani” di musei, mostre, concerti, presentazioni, spettacoli e tutte le iniziative culturali che erano in programma dal Nord al Sud Italia. Siamo stati costretti a rinunciare a grandi eventi che stavano per essere inaugurati o sono stati appena inaugurati questa primavera. Abbiamo dovuto rinunciare alle visite domenicali, tipiche di questa stagione, a città d’arte e borghi storici, per richiuderci in casa, inevitabilmente.

Leggi anche –> Fumetti nei musei: #ioleggodacasa, il progetto del MiBACT

Rispettare le misure di contenimento e le restrizioni agli spostamenti imposte dal Governo è un sacrificio indispensabile se vogliamo proteggere la nostra salute e quella delle altre persone.

Nonostante queste limitazioni, tuttavia, la cultura non si ferma. Non è un semplice slogan ma di un vero e proprio progetto che sposta sul web molte delle iniziative culturali in programma in questo periodo o ne propone di nuove e interessanti. Dalle letture trasmesse in video nei luoghi della cultura alle visite virtuali di musei, mostre e aree archeologiche fino ai concerti in diretta streaming, gli spettacoli teatrali sul web e le presentazioni virtuali di libri. Artisti e associazioni si sono organizzati per proprio conto.

Leggi anche –> Musei e monumenti di Roma da visitare da casa

Colosseo di Roma, interno (iStock)

Mibact: la cultura non si ferma

Poi ci sono le iniziative proposte dalle istituzioni come il MiBACT che proprio con lo slogan “La cultura non si ferma ha avviato un ricco programma di eventi culturali virtuali grazie al quale possiamo ammirare le bellezze del nostro ricco patrimonio storico e artistico, possiamo visitare luoghi della cultura e città d’arte, possiamo assistere a spettacoli teatrali e musicali via web.

“La cultura non si ferma” è il progetto a cui il MiBACT ha dedicato una pagina apposita del proprio sito in cui trovare elencate le numerose iniziative virtuali organizzate dai luoghi della cultura statale, dal mondo dello Spettacolo, della Musica e dell’Audiovisivo. Le varie iniziative sono aggregate in sei sezioni:

  • Educazione
  • Archivi e Biblioteche
  • Musei
  • Musica
  • Cinema
  • Teatro

Cliccando su ognuna di queste sezioni si apre una pagina con l’elenco di tutte le iniziative proposte in quel dato settore. Sono segnalati gli eventi e i luoghi della cultura dove vengono proposti (e un rinvio ai siti web relativi).

Leggi anche –> La mostra di Raffaello alle Scuderie del Quirinale è sul web

Storici dell’arte, archeologi, archivisti, bibliotecari, restauratori, architetti, autori, scrittori, attori e musicisti riveleranno inediti, classici, capolavori, curiosità, segreti e il dietro le quinte delle loro istituzioni.

Si tratta di una ricca offerta culturale fruibile da casa che permette agli italiani di rimanere in contatto con l’arte e la cultura anche in questo difficile momento.

Il Mibact, insieme a tutte le altre realtà culturali che vorranno partecipare, mette a disposizione questa pagina per rendere disponibili on line i diversi contributi.

I contenuti vengono raccolti giorno per giorno, grazie all’impegno dei luoghi della cultura statali e di tante istituzioni culturali nazionali che aderiscono, spiega il MiBACT.

I cittadini sono invitati ad esplorare la pagina web del MiBACT “La cultura non si ferma” per trovare ciò che desiderano seguire e sono invitati a partecipare e condividere i contenuti con gli hashtag #iorestoacasa e #ioleggoacasa e taggando i profili @mibact e di tutti i luoghi della cultura coinvolti.

Gli appuntamenti sono in continuo aggiornamento: www.beniculturali.it/laculturanonsiferma

Leggi anche–> Mostre da vedere online: tour virtuali da Klimt a Frida

Palazzo Barberini a Roma (iStock)