Home Eventi Fumetti nei musei: #ioleggodacasa, il progetto del MiBACT

Fumetti nei musei: #ioleggodacasa, il progetto del MiBACT

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:28
CONDIVIDI

Fumetti nei musei: #ioleggodacasa, il progetto dei MiBACT per affrontare la quarantena.

fumetti nei musei

Il progetto Fumetti nei Musei è stato ideato e realizzato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo – MiBACT, in collaborazione con la casa editrice Coconino Press – Fandango e gli autori delle storie, che ogni settimana mette gratuitamente a disposizione per la lettura online una parte dei 51 albi dedicati ai musei e ai parchi archeologici del Paese e illustrati da alcuni dei migliori fumettisti italiani.

Leggi anche –> Viaggi virtuali: alla scoperta del patrimonio storico artistico italiano

Fumetti nei musei: #ioleggodacasa

Lo scopo principale di Fumetti nei Musei è quello di avvicinare i ragazzi al patrimonio museale con linguaggi differenti, più affini alle loro sensibilità. In una situazione come quella attuale, in cui le scuole sono chiuse e anche i musei non possono avvalersi della versione cartacea per la didattica, il digitale è di aiuto. Ogni domenica vengono pubblicati sei dei cinquantuno albi, poi replicati singolarmente dal lunedì al sabato per dare modo ai musei di attivarsi con le scuole, gli studenti e gli stessi fumettisti per proseguire i percorsi didattici.

E quando si parla di digitale come non citare lo spazio offerto dai social network: tutti i giorni i profili ufficiali @fumettineimusei, supportati dai canali istituzionali @mibact, @museitaliani e dall’intera rete composta dai singoli musei, amplificheranno l’iniziativa su tutte le principali e più popolari piattaforme quali Facebook, Instagram e Twitter. Tutto con gli hashtag #iorestoacasa e #ioleggoacasa.

Il progetto è partito lo scorso 15 marzo con i primi sei fumetti ambientati: al Castello Scaligero di Sirmione con la storia e i disegni di ALTAN; al Colosseo con la storia e i disegni di Roberto Grossi; al Museo Archeologico Nazionale “Domenico Ridola” di Matera con i disegni e la storia di Vitt Moretta; alla Pinacoteca di Brera con i disegni e la storia di Paolo Bacilieri; al Parco Archeologico di Ercolano con i disegni e la storia di Roberta Scomparsa; al Museo Archeologico Nazionale di Taranto con i disegni e la storia di Squaz.

Ecco il link dove saranno disponibili i fumetti: issuu.com/coconinopress

Il palinsesto

Ogni domenica vengono pubblicati 6 dei 51 fumetti. Poi, dal lunedì fino al sabato successivo, uno di quei sei fumetti sarà online, da solo, per 24 ore. E così via, a rotazione. Ecco il palinsesto completo delle pubblicazioni di Fumetti nei Musei.

Dal 22 al 28 marzo:
Mausoleo di Teodorico, Ravenna / Giuseppe Palumbo;
Istituto Centrale per il Restauro, Roma / Mariachiara Di Giorgio;
Museo Archeologico Metauros, Gioia Tauro / Federico Manzone;
Museo d’Arte Orientale, Venezia / Marco Galli;
Parco Archeologico di Ostia Antica, Ostia / Risuleo e Pronostico;
Reggia di Caserta, Caserta / Maicol & Mirco;

Dal 29 marzo al 4 aprile:
Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare, Trieste / Lise e Talami;
Galleria Borghese, Roma / MARTOZ;
Museo Archeologico Nazionale “G. Asproni”, Nuoro / Alessandro Sanna;
Palazzo Ducale, Mantova / Sara Colaone;
Galleria Nazionale dell’Umbria, Perugia / Andrea Settimo;
Certosa e Museo di San Martino, Napoli / Pablo Cammello;

Dal 5 al 11 aprile:
Museo Preistorico dei balzi Rossi, Ventimiglia / Andrea Ferraris;
Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Roma / Federico Rossi Edrighi;
Parco Archeologico di Pompei, Pompei / Bianca Bagnarelli;
Palazzo Reale, Genova / Fabio Ramiro Rossin;
Musei del Bargello, Firenze / Otto Gabos;
Antiquarium e zona archeologica, Canne della Battaglia / Silvia Rocchi;

Dal 12 al 18 aprile:
Museo Archeologico Nazionale, Aquileia / Emanuele Rosso;
Gallerie degli Uffizi, Firenze / Alessandro Tota;
Museo e Real Bosco di Capodimonte, Napoli / Lorenzo Ghetti;
Musei Reali, Torino / Lorena Canottiere;
Gallerie Nazionali d’Arte Antica, Roma / Paolo Parisi;
18 Museo Sannitico, Campobasso / Ratigher;

Dal 19 al 25 aprile:
Gallerie Estensi, Modena / Marino Neri;
Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Roma / LRNZ;
Museo Archeologico dei Campi Flegrei, Baia / Miguel Angel Valdivia;
Gallerie dell’Accademia, Venezia / Alice Socal;
Parco Archeologico dell’Appia Antica, Roma / Gud;
Museo delle Civiltà, Roma / Manfredi Ciminale;

Dal 26 aprile al 2 maggio:
Rocca di Gradara, Gradara / Mara Cerri;
Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, Roma / Taddei e Angelini;
Parco Archeologico di Paestum, Paestum-Capaccio / DR. PIRA;
Palazzo Ducale, Gubbio / Michele Petrucci;
Museo Nazionale Romano, Roma / Marco Corona;
Museo Archeologico Nazionale, Napoli / ZUZU;

Dal 3 al 10 maggio:
Villa della Regina, Torino / Lorenzo Mò;
Villa Adriana e Villa D’Este, Tivoli / Eliana Albertini;
Complesso Monumentale della Pilotta, Parma / Luca Negri R.S.M.;
MuNDA – Museo Nazionale d’Abruzzo, L’Aquila / Spugna;
Galleria dell’Accademia, Firenze / Tuono Pettinato;
Museo Archeologico Nazionale, Reggio Calabria / Vincenzo Filosa;

Dall’11 al 13 maggio:
Galleria Nazionale delle Marche, Urbino / Maicol & Mirco;
Museo Nazionale Etrusco, Chiusi / Pietro Scarnera;
Istituto Centrale per la Grafica, Roma / Giacomo Nanni

Ulteriori informazioni sul sito web del MiBACT: Fumetti nei Musei

Social:

Parco archeologico di Ercolano (iStock)