Meteo del weekend del 13-15 dicembre: dopo la neve il sole, le previsioni

Meteo del weekend del 13-15 dicembre: dopo la neve il sole, le previsioni del tempo sull’Italia.

meteo weekend 13-15 dicembre
Neve e sole (iStock)

È arrivato il freddo su gran parte d’Italia, come peraltro annunciato. Mentre in montagna e sulle pianure del Nord nevica, altrove piove o c’è vento. L’arrivo della neve e il deciso calo delle temperature erano stati ampiamente previsti. Dopotutto siamo ormai in inverno, anche se il solstizio avverrà il 22 dicembre.

Nel frattempo, il maltempo sta interessando un po’ tutta Italia, salvo qualche zona con cieli poco nuvolosi e parzialmente soleggiati, sul versante tirrenico al Nord, sulla Sardegna e parte della Sicilia. Per domani, venerdì 13 dicembre, è attesa quella che i meteorologi hanno chiamato la “tempesta di Santa Lucia“, con nevicate, anche in pianura al Nord, piogge, temporali e vento forte, soprattutto sui versanti occidentali.

Dopo il maltempo di venerdì, nel weekend la situazione dovrebbe migliorare, con il ritorno del sole e un lieve rialzo delle temperature. Ecco le previsioni del tempo.

Leggi anche –> Meteo, neve in tutta Italia a Natale e a Capodanno 2020

Meteo del weekend del 13-15 dicembre: le previsioni

Dopo la neve o la pioggia delle ultime ore che hanno interessato diverse regioni italiane e portato un deciso calo delle temperature, su valori ormai invernali, nella giornata di venerdì 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, è atteso sull’Italia l’arrivo di una nuova perturbazione proveniente dal Nord Atlantico, già ribattezzata “tempesta di Santa Lucia” per i fenomeni che porterà sulla Penisola. La tempesta poterà ancora neve, anche a quote basse e in pianura al Nord e sui rilievi appenninici.

I meteorologi di 3bmeteo.com annunciano nevicate a quote collinari, ma che potranno scendere fino in pianura tra Piemonte, Lombardia, Emilia. La neve mista a pioggia è attesa anche sulle pianure del Nordest e sulle Alpi fino al fondovalle. Il maltempo investirà anche il Centro-Sud, in particolare sul versante tirrenico, dove sono previste piogge e anche temporali, anche con venti forti. I fenomeni, invece, si attenueranno a fine la giornata al Nord-ovest, preparando un weekend con tempo discreto.

Neve a Torino (iStock)

In vista della tempesta di Santa Lucia, le condizioni meteo peggioreranno al Nord-ovest già nella notte tra giovedì 12 e venerdì 13 dicembre. Il maltempo si estenderà al Nord-est in mattinata. Cadrà la neve fino in pianura sulle regioni di Piemonte, Lombardia, Emilia, alta pianura e fascia pedemontana del Veneto, fino ad arrivare a fine giornata sulla Romagna interna. Nevicherà anche sulle colline dell’entroterra ligure, in particolare in provincia di Savona. Neve anche sui fondovalle alpini. Sull’Appenino emiliano la neve è attesa dai 600/1.200 metri.

Le città in cui nevicherà il giorno di Santa Lucia sono: Torino, Alessandria, Novara, Vercelli, Milano, Varese, Bergamo, Brescia, Piacenza, Lodi, Cremona, Mantova, Parma, Vicenza e Verona, a tratti anche su Bologna, Padova e Rovigo. In pianura sono previsti accumuli variabili tra 0 e 5cm, di oltre 5-10cm sulle zone collinari.

Leggi anche –> Che tempo farà a Natale? Le tendenze meteo per il 25 dicembre

La neve cadrà abbondante dal mattino di venerdì soprattutto sulle Alpi occidentali, interessando in modo particolare la Val Susa, le alte valle torinesi, il Gran Paradiso e la Valle d’Aosta centro-occidentale. Le nevicate saranno, invece, più deboli sulle Alpi orientali. A fine giornata, tuttavia, il tempo migliorerà sulle pianure di Nord-ovest, mentre il maltempo si sposterà al Nord-est, anche qui però si attenuerà nel corso della notte.

Pioggia a Roma (iStock)

Sebbene senza neve, il tempo peggiorerà anche al Centro-Sud, dove sono attesi piogge e rovesci, in particolare sulle regioni tirreniche, dalla Toscana alla Sicilia, anche con fenomeni intensi. Si prevedono temporali lungo le coste, mentre sull’Appennino centro-settentrionale nevicherà da quota 1.300/1.600 metri e a quote più basse sulla dorsale tosco-emiliana. Sulle regioni adriatiche e ioniche alle iniziali schiarite mattutine seguiranno nubi e piogge, con possibili rovesci sparsi, a partire dal pomeriggio. Sulle coste delle regioni tirreniche e delle Isole maggiori sono previste mareggiate causate dai venti che soffieranno forti ovunque ma in modo particolare a Ovest. Condizioni che possono causare disagi e anche danni.

Previsioni meteo per sabato 14 e domenica 15 dicembre

Il tempo dovrebbe migliorare a partire da sabato 14 dicembre, quando i fenomeni si attenueranno al Nord e i cieli si scopriranno, con ampie schiarite e l’arrivo di correnti secche, mentre nevicherà solo sulle Alpi di confine. Anche al Centro Italia il tempo migliorerà, con il ritorno del sole e salvo qualche nube sparsa sulla Sardegna e sui versanti tirrenici centro-meridionali. Al Sud insisterà ancora qualche fenomeno residuo, in particolare sul Tirreno e in Puglia, ma in attenuazione. Mentre altrove prevarrà il sole. Da Nord a Sud le temperature saranno in rialzo, in particolare al Sud. Soffieranno venti forte di Maestrale al Centro e al Sud.

La giornata di domenica 15 dicembre, ormai sempre più vicini a Natale, il tempo sarà in prevalenza soleggiato ma con nuvolosità in aumento a fine giornata al Nord e sulle regioni tirreniche. Attesi fenomeni deboli su Liguria, zona pedemontana del Piemonte e sulla Toscana interna, dove è atteso qualche piovasco nella notte. Altrove il tempo sarà soleggiato. Le temperature saranno stabili al Centro e al Nord, in quest’ultimo caso, tuttavia, anche con un possibile lieve calo. Mentre le temperature saranno in aumento al Sud, con i valori massimi che potranno raggiungere i 18° C.