Meteo, ciclone polare: temperature in picchiata

Le previsioni meteo e le temperature per i prossimi giorni: Italia in freezer

L’Italia è sotto lo scacco del freddo. Le correnti gelide del Nord Europa hanno raggiunto il nostro Paese facendo crollare le temperature sotto lo zero in molte regioni e portando la neve a bassa quote. Valori termici tipici dell’inverno si registrano in tutta la Penisola per quella che è la prima vera ondata di freddo della stagione. Per alcune previsioni questo è solo l’antipasto di quello che arriverà per Natale e Capodanno. Sotto l’albero infatti troveremo neve e gelo proveniente dalla Russia. Ma intanto vediamo questa prima ondata quanto durerà e quale sarà il calo termico.

Meteo prossimi giorni: temperature sottozero

Se novembre 2019 verrà ricordato per le abbondanti piogge, dicembre 2019 lo sarà per il freddo. Un gelo inatteso visto che le previsioni stagionali per l’inverno davano per gennaio e febbraio i periodi più freddi. Invece a sorpresa i movimenti dell’Alta Pressione hanno innescato la discesa sull’Italia delle correnti gelide provenienti dal Polo Nord. Le temperature sono già scese, ma il peggio deve ancora arrivare.

A rendere il quadro ancora più freddo ci  saranno i venti di Tramontana soffieranno su tutto il nostro Paese rendendo l’aria ancora più frizzante. Solo in Sicilia le temperature saranno un po’ più alte.

Mercoledì 11 dicembre sarà una delle giornate più fredde: le temperature al Nord scenderanno vorticosamente con minime che saranno diversi gradi sotto lo zero. Prossime allo zero anche le minime del Centro, mentre al Sud avremo valori più miti e in linea con il periodo intorno ai 9/10 gradi di minima.

Giovedì 12 dicembre ci sarà un ulteriore abbassamento che riguarderà tutto il Nord e parte del Centro. A Roma la minima sarà di 2 gradi; Firenze batterà i denti con la minima sotto zero – 1; a Perugia ancora più freddo – 2. Al Nord la differenza fra minima e massima sarà di pochi gradi: a Milano 1 di minima e 5 di massima, a Bologna – 2 di minima e 1 di massima. Con queste temperature aumenteranno così le possibilità di precipitazioni nevose anche a quote collinari e perfino di pianura. Altrove invece continuerà a far freddo ma senza variazioni.

Venerdì 13 novembre, giorno di Santa Lucia ossia giorno più corto dell’anno, l’Italia continuerà ad essere stretta nella morsa del freddo con ondate gelide che raggiungeranno anche la Sicilia dove avremo un abbassamento termico. A Milano sarà il giorno più freddo con minima di zero gradi e possibilità di nevicate in città. Così come a Torino dove la minima sarà di zero gradi e la massima di 1. Anche nel capoluogo piemontese sono previste nevicate venerdì 13.

Il weekend la morsa fredda si allenterà, i venti di diminuiranno e le temperature, soprattutto al Centro Sud recupereranno qualche grado. A Roma ad esempio le minime recupereranno parecchio passando da 2 a 8/9 gradi; Ma anche Bologna passerà da sotto zero a +4, come Milano con domenica + 5 gradi. Nonostante ciò al Nord nelle zone di pianura l’aria fredda si manterrà e specialmente di notte si avranno un clima rigido con gelate. Attenzione quindi a chi in quelle zone della Padana si mette alla guida nelle ore notturne.

Autore: Cini Silvia