Home News Ragazza morta, la causa: emoticon di rabbia mandate dalla madre per sbaglio

Ragazza morta, la causa: emoticon di rabbia mandate dalla madre per sbaglio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:36
CONDIVIDI
ragazza morta infarto
Infarto fatale per una ragazza morta a soli 33 anni: tutto è stato originato da un grosso dispiacere – FOTO: facebook

A monte del caso di una ragazza morta ci sarebbe un banale errore compiuto dalla madre su Facebook: la giovane non ha retto.

Una ragazza è morta a causa di un attacco di cuore generato da un sentimento negativo avvertito all’improvviso. Si ritiene che sia tutta colpa di un messaggio inviatole dalla madre ma per errore. Il genitore aveva scritto per sbaglio delle emoticon simboleggianti rabbia. E la 33enne Shabina Miah non ha retto. C’è molto altro però alle spalle di tutto ciò. La madre della ragazza morta voleva commentare un video postato su Facebook in cui la giovane, alle prese con problemi di droga in passato, si divertiva con gli amici. Il malinteso ha spinto Shabina a bloccare la mamma su Facebook ed a respingere ogni tentativo da parte di quest’ultima di spiegarsi. All’indomani, vedendo che non rispondeva ad alcuna chiamata, la famiglia della giovane si è preoccupata. E l’ha trovata morta in camera da letto. Un esame autoptico ha portato poi all’emergere di un altro aspetto. Shabina aveva tracce rilevanti di cocaina nel sangue.

LEGGI ANCHE –> Emorragia cerebrale, due sorelle muoiono così nel giro di un giorno – FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ragazza morta, una serie di circostanze negative le ha causato stress fatale

Le emoticon di rabbia scritte per errore dalla madre della ragazza si sono poi moltiplicate a causa di un crash, finendo con il ripetersi a dirotto. Questo avrebbe fatto arrabbiare la già labile Shabina. A nulla era valso anche il fatto che la madre si fosse recata a casa della figlia per chiarirsi di persona. Tutto è sfociato in una discussione. E poi il giorno successivo c’è stato il dramma. L’esito dell’autopsia ha presentato come causa della morte una insufficienza cardiaca congestizia. In passato aveva sofferto anche di depressione e di diabete, finendo per due volte in overdose di insulina. La sua psiche era gravata anche da un rapporto altalenante con il fidanzato, che all’inizio le aveva portato grossi benefici prima dell’insorgere di problemi e di un distacco che l’aveva fatta molto soffrire.