Home Meteo Weekend d’estate: quanto durerà il caldo sull’Italia, le previsioni meteo

Weekend d’estate: quanto durerà il caldo sull’Italia, le previsioni meteo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:48
CONDIVIDI
weekend estate caldo
Caldo torrido (iStock)

Weekend d’estate: quanto durerà il caldo sull’Italia, la situazione e le previsioni meteo per i prossimi giorni.

L’atteso rialzo delle temperature è già arrivato o sta arrivando sull’Italia grazie al rinforzo dell’alta pressione per effetto dell’anticiclone subtropicale, che sta portando quella che i meteorologi hanno chiamato “estate settembrina“.

Già nella giornata di venerdì 13 settembre il tempo ha iniziato a cambiare, con il caldo in progressivo aumento e i venti più moderati. Il caldo vero e proprio, tuttavia, è atteso per il weekend di sabato 14 e domenica 15 settembre, durante il quale i più fortunati potranno andare al mare a godersi l’ultimo weekend d’estate.

Dalla prossima settimana le scuole riapriranno in tutta Italia e nei giorni successivi, mano a mano che ci si avvicina all’autunno, il tempo potrebbe cambiare definitivamente, sarà comunque difficile avere giornate come queste.

Ma quanto durerà effettivamente questa ondata di caldo eccezionale? Scopriamolo insieme con le ultime previsioni meteo aggiornate.

Leggi anche–> Dove andare al mare in Italia a settembre 2019

Weekend d’estate: quanto durerà il caldo sull’Italia secondo le previsioni

L’alta pressione sul Mediterraneo centrale continuerà a rinforzarsi durante il weekend, grazie anche ad un flusso di aria calda proveniente dal Nord Africa, portando sull’Italia tempo stabile e soleggiato con temperature estive, in alcuni casi anche sopra i 30 gradi, in alcune zone con punte di 32-33°C. Non sarà un’ondata di caldo afoso come ad agosto, ma il clima sarà pienamente estivo, tanto che si è parlato di estate settembrina, con le temperature sopra la media del periodo. Sarà un’ultima occasione per trascorrere un finesettimana al mare.

Il bel tempo si manterrà anche all’inizio della prossima settimana. Dopodiché la situazione meteo cambierà con l’anticiclone dovrebbe perdere forza, lasciando spazio alle perturbazioni in arrivo dal Nord Europa. Ad essere interessate dal cambiamento del tempo saranno per prime le regioni settentrionali.

Nella giornata di sabato 14 settembre il tempo sarà stabile e soleggiato su tutte le regioni, salvo qualche velatura o nube di passaggio sulle regioni settentrionali, quelle centro-settentrionali tirreniche e sulle zone interne delle regioni meridionali. Le temperature saranno decisamente estive con massime fino a 29° C in Val Padana e fino a 31° C sulle regioni tirreniche; mentre su Sicilia e Sardegna sono attesi valori massimi compresi tra i 30° e i 33°. Al mattino presto, però, le temperature minime saranno ancora fresche, con valori sui 15°/17° in Val Padana e nelle zone interne del Centro.

La giornata di domenica 15 settembre sarà ancora caratterizzata dal tempo stabile e soleggiato praticamente ovunque, eccetto qualche annuvolamento sparso ma senza fenomeni nei pressi delle Ali e il passaggio di qualche velatura sulle regioni centro-settentrionali. Le temperature si manterranno invariate sui valori elevati nelle massime, con punte di 28°/29°C nelle regioni del settentrionali e di 31°/33°C sulle centrali tirreniche e in Sardegna. Le minime al mattino saranno sempre più fresche fino a 15/17°C in Val Padana e nelle zone interne del Centro.

Caldo e bel tempo: il meteo della prossima settimana

Il tempo si manterrà stabile anche a inizio della prossima settimana, con sole prevalente e temperature elevate, tipicamente estive. Intorno alla metà della settimana, tuttavia, le condizioni meteo inizieranno a cambiare con l’arrivo di una corrente fredda dal Nord Europa e il cedimento dell’anticiclone subtropicale. Il cambiamento arriverà all’inizio sulle regioni nordorientali già tra martedì 17 e mercoledì 18 settembre. Al che il caldo e l’estate saranno davvero finiti.

Le temperature saranno ancora elevate lunedì 16 settembre, con punte sempre di 30° C sulla Val Padana fino a martedì. Le massime saranno intorno ai 30° e 32° C sulle zone centrali tirreniche. Potrà fare ancora più caldo nelle zone interne della Sardegna e sul Tavoliere pugliese.

A metà settimana, il tempo cambierà. I primi segnali arriveranno al Nord Italia già nelle serata di martedì 17 settembre. Il fronte perturbato proveniente dal Nord Europa raggiungerà le Alpi orientali con i primi fenomeni. Quindi i fenomeni si estenderanno al Triveneto.

Nella giornata di mercoledì 18 settembre, il maltempo, con piogge e anche rovesci interesserà gran parte della Pianura Padana e delle regioni adriatiche. Questo cambiamento porterà un deciso ribasso delle temperature. Nei giorni seguenti, il fronte perturbato potrebbe raggiungere anche le regioni meridionali, portando anche al Sud un calo delle temperature. Nel frattempo il meteo migliorerà al Nord, dove sono attese schiarite. Per una previsione dettagliata, tuttavia, è ancora presto.

Leggi anche –> Meteo settembre 2019 : quando entra l’autunno e farà freddo