Ladro ucciso, tabaccaio spara 7 colpi: indagato per eccesso di legittima difesa

ladro ucciso
Rapina in tabaccheria, ladro ucciso – FOTO: viagginews.com

Una tentata rapina si chiude con un tragico episodio e la morte di uno dei malviventi: il ladro ucciso da un tabaccaio, che ora è indagato.

Una rapina tentata questa notte ha visto un ladro ucciso a Pavone Canavese, piccola località situata nei pressi di Ivrea. Tre malintenzionati hanno provato ad assaltare una tabaccheria, ma il titolare dell’esercizio, che abita proprio al piano di sopra del suo locale, ha reagito. E lo ha fatto usando le maniere forti. L’uomo infatti ha impugnato la propria pistola, regolarmente detenuta, aprendo il fuoco contro i malviventi. Ed uno di loro è morto dopo essere stato raggiunto dai suoi colpi. In totale i ladri erano tre. Il tabaccaio è stato fermato ed ascoltato, ed ora la Procura di Ivrea lo ha indagato per il reato di eccesso colposo di legittima difesa. Il fatto di sangue si è verificato in nottata alle ore 3:00 in via Torino.

LEGGI ANCHE –> Autovelox, cittadino segnala truffa: “Limite a 90 km/h, ma le multe scattano a 60” – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ladro ucciso, ora il tabaccaio è indagato

Gli inquirenti hanno rilevato che in totale sarebbero stati sette i colpi di pistola esplosi dal titolare dell’esercizio. Non si sa quanti di questi abbiano effettivamente raggiunto il ladro ucciso, un uomo proveniente dalla Moldavia e che non aveva fatto registrare precedenti penali prima di adesso. I suoi due complici si sono dileguati facendo perdere le loro tracce. Stando a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, i tre malviventi si sarebbero presentati alla tabaccheria per tentare il colpo sprovvisti di armi e muniti di piede di porco. L’esercente però, dalla soglia del locale di suo proprietà, ha aperto il fuoco colpendo la vittima in pieno petto. Questa sua reazione è ora al vaglio delle autorità.