Home News Grande Fratello, Valentina Vignali: brutte parole e minacce, verrà esclusa?

Grande Fratello, Valentina Vignali: brutte parole e minacce, verrà esclusa?

CONDIVIDI
brutte parole e minacce, rischia l'esclusione?
(Instagram)

Valentina Vignali ha perso le staffe a causa dell’ennesima provocazione di Lemme ed ha reagito con brutte parole ed un atteggiamento minaccioso, motivo per cui è stata richiamata dal Grande Fratello, rischia l’esclusione?

L’approdo di Alberico Lemme nella casa del Grande Fratello ha generato tensione, smuovendo soprattutto il sistema nervoso di Valentina Vignali. La cestista mal sopporta l’atteggiamento del farmacista e già in occasione della frase che questo ha provocatoriamente pronunciato sui propri figli aveva reagito con veemenza. L’occasione per rinnovare la lite, l’ha offerta nuovamente Alberico apostrofando Ambra come “Professoressa del Pise***”.

La cestista ha cominciato a vedere rosso e si è scagliata contro il farmacista chiedendogli spiegazioni per quella frase, accusandolo di essere una persona malvagia e dichiarando: “Ti sputerei in faccia, ma non lo faccio perché siamo in televisione” ed anche “Mi stanno tremando le mani. Tu ringrazia che stiamo qua, Lemme! Ci vediamo fuori”. Frasi minacciose che non sono piaciute alla produzione del Grande Fratello e che sono costate alla cestista un altro richiamo ufficiale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Valentina Vignali richiamata dal Grande Fratello, rischia l’esclusione?

L’episodio è stato commentato a ‘Pomeriggio Cinque‘ da Raffaello Tonon, ex concorrente del GF, il quale ha aspramente criticato il comportamento della ragazza ed ha ipotizzato che se si fosse trattato di un uomo sarebbe già fuori dal reality: “Se fosse stato un ragazzo a farlo, l’avremmo solo sgridato? Bisogna che ci sia sempre del rispetto fra una persona e un’altra”. In disaccordo con l’ex concorrente del reality Barbara D’Urso, la quale ha già bacchettato la Vignali per le frasi fuori luogo ma ha anche detto che un’esclusione per quanto successo sarebbe una punizione eccessiva: “Lei si è scusata. Io non sono d’accordo e non ho vista la violenza di cui parli tu”.