Home News Bambina uccisa, è stata la madre: “Non volevo avesse rapporti, ora è...

Bambina uccisa, è stata la madre: “Non volevo avesse rapporti, ora è in Paradiso” – FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:36
CONDIVIDI
bambina uccisa
Aleyda, la bambina uccisa a soli 11 anni da sua madre (websource/archivio)

Una bambina uccisa dalla sua stessa madre: è quello che gli inquirenti hanno scoperto in merito alla morte di una 11enne. Sconcertante la giustificazione.

Una bambina uccisa dalla sua stessa madre. È questa la sconcertante storia scoperta dagli inquirenti ad Orlando, popolosa città della Florida. La piccola si chiamava Aleyda ed aveva soltanto 11 anni. Sua mamma, Rosa Alcides Rivera, 28enne di origini messicane, ha ammazzato la ragazzina colpendola per diverse volte con violenza utilizzando un coltello. E lo ha fatto a quattro giorni di distanza dal suo compleanno. Sconcertante la motivazione data alle forze dell’ordine, una volta essere stata tratta in arresto. “L’ho uccisa per salvarla in verità”, ha detto la madre omicida. La bambina uccisa è stata ammazzata “per salvaguardare la sua verginità e per farla entrare in Paradiso. Non volevo che avesse dei rapporti con gli uomini ora che stava iniziando a crescere e a non essere più una bimba. Alla fine le coltellate inferte alla povera Aleyda sono state ben 15. Poi l’assassina, probabilmente dopo essersi resa conto cosa aveva fatto, l’ha presa per precipitarsi subito al più vicino pronto soccorso.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bambina uccisa, la madre sospettava un rapporto tra il suo fidanzato e lei

Purtroppo però non è stato possibile salvare la ragazzina, giunta già morta in ospedale dopo essere stata ferita in modo letale da diversi dei colpi subiti. “La mia piccola se n’è andata”, avrebbe esclamato la Rivera ai medici subito dopo essere arrivata al pronto soccorso. La 28enne ha confessato di aver fatto tutto lei e di aver agito da sola. Sembra anche che avesse scoperto che il suo attuale compagno, che non è il padre della sfortunata vittima, avesse avuto un rapporto con lei. “Aleyda sorrideva ma in maniera diversa. Questo mi ha fatto pensare che tra lei ed il mio fidanzato fosse avvenuto qualcosa. Ora sono certa che è andata in paradiso”, ha detto la donna agli investigatori. Alla fine l’aggressione sarebbe avvenuta per uno scatto d’ira. Non ci sono però prove che confermino il pensiero della donna. La quale ha dato in escandescenze anche in ospedale aggredendo il personale con il coltello utilizzato per uccidere la sua stessa figlia, prima di essere immobilizzata ed arrestata.