Home News Bambino ucciso, vergogna sul profilo di Tony Essobti Badre: ecco cosa sta...

Bambino ucciso, vergogna sul profilo di Tony Essobti Badre: ecco cosa sta succedendo

CONDIVIDI
Tony Essobti profilo
(Websource)

Commenti vergognosi stanno comparendo sulla bacheca di Tony Essobti Badre, responsabile della morte del piccolo Giuseppe a Cardito.

Non bastava il dolore per la notizia di un bambino ucciso dopo essere stato pestato dal patrigno. Non basta l’ansia che accompagna le ore in cui Noemi, sorella maggiore del piccolo Giuseppe, è ancora ricoverata all’ospedale Santobono di Napoli per aver subito lo stesso trattamento. Non basta lo sdegno per ciò che è stato capace di fare Toby Essobti Badre, compagno di Valentina Casa, il cui ultimo figlio è stato ammazzato dalla furia cieca del compagno. Da questa mattina, sul profilo Facebook del 24enne nato da padre tunisino e madre italiana, si sta verificando un fenomeno disgustoso. Non che le centinaia di commenti di rabbia e odio che si susseguono da domenica sera, da parte di gente comune, vadano lodati. Ma c’è chi riesce addirittura a godere di una tragedia come può essere quella di un bambino che muore dopo essere stato brutalmente picchiato.

Bambino ucciso, vergogna ‘satanica’ sul profilo di Tony Essobti Badre: “Sei un eroe”

Nei commenti che appaiono sul profilo di Tony Essobti Badre ce ne sono alcuni, e non pochi, che fanno gelare il sangue. Un contatto palesemente falso sta postando frasi che glorificano il 24enne e quanto fatto. Essobti, in pratica, viene paragonato a un eroe proprio per aver ucciso un bambino. Anzi, in alcuni casi ci si rammarica del fatto che Noemi non abbia avuto la stessa sorte del suo fratellino Giuseppe. Come se non bastasse, lo stesso profilo di stampo ‘simil-satanico’ posta foto di bambini ammazzati, impiccati, mutilati o gravemente deformati. La quasi totalità dei commenti contengono l’hashtag ‘puntadellalancia’. Una firma indelebile che rimanda a un gruppo facebook specializzato in shitstorm e altre azioni disgustose, continuamente tese a fomentare odio e rabbia tra gli utenti ‘normali’. La mamma degli imbecilli, d’altronde, è sempre incinta. Ma quest’abnorme stupidità non può essere certamente giustificabile.

Leggi le nostre notizie su viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News