Home News Speranze per Emiliano Sala, Messi e Maradona: “Cercate ancora”

Speranze per Emiliano Sala, Messi e Maradona: “Cercate ancora”

CONDIVIDI

Emiliano Sala, la speranza non muore, appelli da Messi e Maradona, ma anche da altri campioni: “Cercate ancora”, la famiglia va avanti.

Emiliano Sala
Il tweet di Messi per Emiliano Sala

Non si arrende la famiglia di Emiliano Sala, calciatore argentino appena acquistato dal Cardiff City, classe 1990. L’incidente aereo che lo ha coinvolto è avvenuto lunedì e da qualche giorno fonti ufficiali sono state chiare: “Non ci sono speranze”. Sebbene si siano sempre nei giorni scorsi aperte tiepide speranze, ieri è arrivata la secca conferma della polizia: le ricerche sono state definitivamente sospese. Diversi i punti da chiarire sull’incidente aereo, intanto da fonti vicine alla famiglia arriva la notizia che è stato deciso di sostenere finanziariamente ricerche private. Lo hanno spiegato un amico d’infanzia del calciatore Martin Molteni, insieme all’agente del calciatore, Meissa Ndiaye.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Gli appelli del mondo del calcio per Emiliano Sala, la scelta della famiglia

Ma non è solo la famiglia a chiedere di proseguire le ricerche, un appello arriva anche dai grandi del calcio mondiale, a partire dai connazionali di Emiliano Sala, come l’ex Pibe de Oro, Diego Armando Maradona. Questi su Instagram scrive infatti: “Non smettete di cercare, la speranza non muore mai”. Anche Lionel Messi è entrato in gioco e sta chiedendo di continuare la ricerca. “Mando tutta la mia forza e il mio sostegno alla sua famiglia e ai miei amici”, ha scritto il n. 10 del Barcellona e della Nazionale argentina. Messaggi simili arrivano da Sergio Aguero, Gonzalo Higuain, Nicolas Otamendi. La sorella del calciatore, Romina Sala, parlando in spagnolo, ha detto ai giornalisti a Cardiff che sente che suo fratello e il pilota sono ancora vivi.

Nel frattempo l’amico Berenice Schkair ha fatto un disperato appello a non smettere di cercare. In un post emotivo ai suoi 64.000 follower, ha detto: “Indagare, non smettere di cercarlo, per favore. Non posso credere a questo incidente”. Il Nantes, l’ex club di Sala, ha reagito con rabbia alla decisione di annullare la ricerca dell’aereo scomparso. Ma i soccorritori spiegando che è stato fatto l’impossibile: ci sono state più di 24 ore di ricerca continua, con 80 ore di volo combinato su tre aerei e cinque elicotteri. Sono state coinvolte anche due scialuppe di salvataggio e l’aiuto è stato fornito anche da navi e pescherecci.