Home News Paura per Emiliano Sala: l’aereo del calciatore sparito nella Manica

Paura per Emiliano Sala: l’aereo del calciatore sparito nella Manica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:07
CONDIVIDI
emiliano sala aereo
Apprensione per Emiliano Sala, il cui aereo è sparito ieri. Lui è un calciatore professionista © Getty Images

Un aereo con a bordo l’attaccante argentino Emiliano Sala, in procinto di passare dal Nantes al Cardiff, è svanito nel nulla nel Canale della Manica.

C’è grande preoccupazione per Emiliano Sala, calciatore argentino del Nantes classe 1990 che stava viaggiando su di un aereo privato da turismo. L’attaccante, prossimo a firmare con i gallesi del Cardiff, si era messo in volo per il Regno Unito nella serata di ieri. Ma il velivolo sul quale si trovava con un’altra persona è improvvisamente sparito dai radar senza lasciare alcuna traccia. L’atterraggio previsto in Galles per le ore 21:00 locali non si è mai verificato, con l’aereo da turismo sparito nei cieli del Canale della Manica. Squadre di soccorritori sono all’opera nel tentativo di rintracciare il mezzo. Ci si sta avvalendo di due elicotteri e di diverse imbarcazioni, con le ricerche che sono concentrate soprattutto nell’area di Guernsey-Alderney. Il mezzo scomparso è un Piper Malibu, partito dall’aeroporto francese di Nantes-Atlantique. Dopo aver ritardato il ritardo sul suolo gallese, alle 21:30 si è perso ogni contatto con il piccolo aeroplano. Le condizioni meteo erano particolarmente avverse, e continuano ad esserlo anche ora che si sta procedendo alle ricerche.

LEGGI ANCHE –> Julen, finito il tunnel verticale: “Oggi sapremo se è ancora vivo” – FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Emiliano Sala, le ricerche vanno avanti

Sulla sparizione dell’aero da turismo con a bordo Emiliano Sala si è espressa anche la polizia di Guernsey attraverso un comunicato ufficiale. In esso le autorità confermano che sono in corso le operazioni di ricerca e salvataggio. Emiliano Sala è argentino ma di chiare origini italiane. Sbarca appena 20enne in Francia per militare nelle giovanili del Bordeaux, il quale lo prelevò ai tempi dalla società satellite del Proyecto Crecer. Poi da lì la carriera del calciatore si è svolta tra Orleans, Niort, ancora Bordeaux, il Caen e poi il Nantes. Nelle fila dei gialloverdi, allenati fino alla scorsa stagione da Claudio Ranieri, il 28enne è rimasto dal 2016 fino ad ora, quando era giunto il momento di legarsi al Cardiff City.

LEGGI ANCHE –> Incidente stradale drammatico, muoiono due giovani: “Sbalzati fuori dall’auto”