CONDIVIDI
stagione sciistica in veneto
Piste da sci a Cortina d’Ampezzo, Dolomiti bellunesi (iStock)

Stagione sciistica in Veneto al via dopo l’alluvione, gli impianti aperti. Dove andare a sciare sulle Dolomiti bellunesi.

Le devastazioni causate sulle montagne del Veneto dal maltempo che ha colpito la regione tra la fine di ottobre e i primi di novembre, con una vera e propria strage di alberi, smottamenti e strade invase da acqua e fango, non hanno fermato la i veneti che con forza e tenacia si sono messi subito al lavoro per ripulire le strade e prepararsi per la stagione turistica invernale. Le Dolomiti bellunesi sono una delle mete di montagna più ambite per il ponte dell’Immacolata e soprattutto le vacanze di Natale: Cortina d’Ampezzo, il Cadore, Il Lago di Misurina, Arabba e la Marmolada, insieme agli splendidi passi dolomitici.

Tutto è stato ripristinato e le località di vacanza sono pronte ad accogliere i turisti invernali. Gli impianti sciistici sono pronti, alcuni sono stati già aperti, gli altri apriranno il 6 dicembre con l’apertura ufficiale della stagione sciistica 2018-2019 in Italia.

Stagione sciistica in Veneto: si riparte dopo l’alluvione

Il Veneto riparte dopo i danni gravissimi dell’alluvione di fine ottobre. Le strade sono state pulite e i collegamenti ripristinati, gli alberi caduti e i detriti che intralciavano il passaggio sono stati rimossi. Un lavoro immane da parte di una popolazione che non si è arresa ma si è subito rimboccata le maniche per ripulire tutto e ripristinare le zone in vista della stagione turistica invernale. Le montagne di queste parti, le Dolomiti bellunesi, sono molto amate e frequentate per le feste di fine anno. Non si poteva mancare l’appuntamento.

Il Veneto riparte, con la stagione sciistica 2018-2019 e gli eventi organizzati per il Natale. Cittadine, borghi e rifugi sono pronti ad accogliere i turisti con le loro piste da sci, le ciaspolate nei boschi, gli alberghi con le spa, i party natalizi e i cenoni in baita.

In anticipo sulla stagione sciistica 2018-2019, sono già aperti gli impianti sciistici del Faloria e del Falzarego Col Gallina a Cortina d’Ampezzo, quelli delle Cinque Torri, di Arabba e del Monte Civetta.

Apriranno, invece, il 6 dicembre, con l’inaugurazione della stagione sciistica gli impianti del Col de Varda a Misurina, delle Tofane a Cortina, del San Pellegrino a Falcade.

stagione sciistica in veneto
Cortina d’Ampezzo (Thinkstock)

Inoltre, riaprono le piste venete del mega comprensorio sciistico del Dolomiti Superski. Nella zona di Cortina poi ci sono le nuove piste da sci e i nuovi impianti creati per i Mondiali di Sci del 2021 e le, se tutto va bene, Olimpiadi invernali del 2026 insieme a Milano. Tra le altre piste dolomitiche venete ricordiamo: l’area sciistica di Arabba Marmolada, Civetta, San Pellegrino-Falcade e quelle di Padola, Nevegal e Monte Avena.

Venerdì 7 dicembre è in programma dalle ore 11.00 fino alle 20.00 una festa al rifugio Luigi Gorza al Portavescovo, con vista sul ghiacciaio della Marmolada, la cima più alta delle Dolomiti. Il rifugio rimarrà aperto fino alle 20.00 e la funivia effettuerà corse straordinarie ogni mezz’ora dopo la chiusura delle piste.

Da non perdere i mercatini di Natale diffusi sul territorio, in particolare quelli ricchi di storia e dall’ambientazione suggestiva di Auronzo di Cadore, Rocca Pietore e di El Cianton de Nadèl, questo allestito nei fienili del borgo di Sottoguda. I mercatini natalizi accoglieranno i visitatori dal 6 dicembre all’8 gennaio 2019.

Numerosi anche gli appuntamenti musicali: il concerto di Natale del 15 dicembre a Rocca Pietore, quello della Banda del Fodom ad Arabba, il 27 dicembre, e il gran concerto dell’Epifania con “I Virtuosi della Scala di Milano” a Cortina, il 4 gennaio.

Da non perdere le fiaccolate di Capodanno in tutta la zona dolomitica, quindi gli spettacolari falò dell’Epifania, tra cui i bellissimi Paaruoi di Zoldo.

Per gli sportivi tanti appuntamenti immancabili: le ciaspolate al chiaro di luna nella Val di Zoldo il 4 e il 7 gennaio; le gare di sci nordico e alpinismo a Dobbiaco Cortina il 2 e 3 febbraio; poi la Sellaronda Ski Marathon a marzo. Da fare, anche se decisamente più impegnative, la CiaspDolomitica il 27 gennaio e la Misurina Winter Run il 3 marzo.

Infine, ricordiamo che sulle Dolomiti venete sono previste le gare di Coppa del Mondo di snowboard il 14 dicembre e di Sci alpino femminile a Cortina il 19 gennaio. L?altro grande appuntamento sportivo è il Winter Polo sul lago di Misurina a fine febbraio, che attira molti vip.

Per informazioni sugli skipass e sugli appuntamenti delle singole località: www.dolomiti.org

Altre informazioni sulla stagione sciistica di questo inverno:

A cura di Valeria Bellagamba