CONDIVIDI
migliori pizzerie di bologna
Pizza (iStock)

Le migliori pizzerie di Bologna, secondo il Gambero Rosso. Dove andare e quali pizze gustare.

Bologna non è solo mortadella, tortellini e ragù, il capoluogo emiliano eletto a capitale gourmet del mondo dagli americani, che gli hanno dedicato un posto speciale nella guida del New York Times alle 52 mete del mondo da visitare nel 2019, si distingue anche per la pizza.

Il classico piatto napoletano, esportato in tutto il mondo, è ormai così popolare e diffuso, insieme alla vera e propria arte nel prepararlo, che si trovano bravi pizzaioli e ottime pizzerie anche fuori Napoli, perfino nel cuore di quell’Emilia Romagna dove le specialità gastronomiche sono soprattutto la carne e i salumi.

Così anche a Bologna si può mangiare dell’ottima pizza. Gambero Rosso segnala i locali dove mangiare quella più buona in città e nei dintorni.

Le migliori pizzerie di Bologna per il Gambero Rosso

La guida cartacea e online Gambero Rosso segnala sul proprio portale le migliori pizzerie di Bologna. La città emiliana si conferma tra le capitali gourmet d’Italia, regina del buon cibo, non solo quello tradizionale della cucina locale, ma anche per altri piatti come la napoletana pizza.

Tra le nostre notizie e segnalazioni, ecco i locali dove gustare la pizza più buona.

Berberè (Bologna)

La pizzeria Berberè si trova nella zona universitaria di Bologna. Offre un menù semplice, ma curato, con pochi ingredienti ma di alta qualità. Si può scegliere anche l’impasto della pizza, da quello tradizionale quello con lievito madre oppure quello realizzato con metodo idrolisi senza lievito. Gli ingredienti per la farcitura sono di prima scelta, come i capperi di Salina, il pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto, il cavolo nero saltato, olio all’arancia, e una variegata scelta di formaggi. Tra le bevande da accompagnare alla pizza viene offerta una buona scelta di birre artigianali e di vini biologici.
Berberè – Bologna – via G. Petroni, 9 c

Berberè (Castel Maggiore)

Ancora la pizzeria Berberè, ma questa volta in provincia, a Castel Maggiore. La pizzeria ha più sedi in Italia. La formula è la stessa, ma è ancora più ricercata. L’impasto ottenuto da idrolisi e quello al kamut, fragrante e croccante,  è condito con materie prime gustose, prodotti biologici e presidi Slow Food. Qui a fare la parte del leone c’è la pizza bianca, in particolare quella preparata con pancetta arrotolata, patate al forno, formaggio Asiago e fiordilatte. Il locale serve anche cicchetti, come il pane, burro, acciughe di Cetara e limone, e ha una buona offerta di birre.
Berberè – Castel Maggiore (BO) – c/o Centro Commerciale LE Piazze, via Po La Torre, 4 b

Bianco Farina

Il punto forte di questa pizzeria è la lievitazione. La pizza viene fatta lievitare per tre giorni, con il risultato finale di un ottimo prodotto, che si scioglie in bocca, condito con ingredienti squisiti e di qualità. Tra le pizze speciali, si segnala a Corbarina, con pomodorini gialli di Corbara e fiordilatte di Agerola, e il calzone con ricotta di bufala, salame di maiale nero casertano, fiordilatte e San Marzano. Diversi tipi di formaggi sono usati per le farciture: provola, cacioricotta, pecorino romano stagionato, cacioricotta di capra cilentana. Lasciate spazio alla fine per il dolce, con babà e pastiere che arrivano direttamente da Napoli.
Bianco Farina – Bologna – via D. Zampieri, 36

Forno Brisa

Questo locale è un forno che prepara pizza al taglio ed è diventato uno dei punti di riferimento di Bologna. Qui si viene per gustare dell’ottimo pane, profumato e soffice, preparato in tante versioni, fragranti focacce, ottimi dolci da forno e ovviamente la pizza. La pizza al taglio viene preparata con impasti diversi, realizzati con cura e perizia tecnica e conditi con ingredienti di qualità, provenienti dal territorio. Tante le varietà di pizza che vengono preparate, da quelle più classiche alle più originali, con un menù in continuo rinnovamento. Da bere birre artigianali di nicchia e caffè di ricerca.
Forno Brisa – Bologna – via Galliera, 34d

Pummà

Questa pizzeria ha sedi anche a Milano Marittima e Ibiza. Le stessa offerta di pizze di qualità è anche a Bologna. Anche qui c’è grande cura per la lievitazione, con un impasto leggero e digeribile, condito con materie prime di qualità e golose. Le pizze sono classiche, napoletane e di stagione. La pizza Pummà, specialità del locale, è preparata con pomodoro, burrata e alici del Cantabrico. Pummà – Bologna – via Murri, 103

Ranzani 13

Questa pizzeria è ospitatala nel locale di una ex autofficina, al piano terra di una palazzina in zona universitaria. Un locale molto frequentato con una elevata qualità gastronomica e un’ottima scelta di birre artigianali. Oltre alle pizze al piatto, vengono servizi anche antipasti e hamburger. La pizza che viene preparata qui è morbida e leggera, condita con ingredienti scelti di qualità.
Ranzai 13 – Bologna – via C. Ranzani, 5

Mollica (Sasso Marconi)

Questo è un locale aperto tutto il giorno, con una vasta offerta: bar al mattino, bistrot a pranzo e forno-pasticceria tutto il giorno. Si trova a Sasso Marconi, sulle montagne intorno a Bologna, il suo punto di forza è la pizza, preparata con farine biologiche integrali macinate a pietra e lievito madre, idrolisi degli amidi e 24 ore di fermentazione. La pizza così risulta fragrante e leggera e viene condita con ingredienti genuini e gustosi. Ci sono anche le pizze Né Rosse Né Bianche, come quella con prosciutto crudo 24 mesi Sant’Ilario e burrata.
Mollica – Sasso Marconi (BO) – via Porrettana, 291

Per ulteriori informazioni: www.gamberorosso.it/it/food/1048378-mangiare-a-bologna-guida-alle-migliori-7-pizzerie

Sulle pizzerie ricordiamo anche:

A cura di Valeria Bellagamba