CONDIVIDI
Terremoto Molise
(Screenshot Video)

Dopo la prima violenta scossa registrata a Montecilfone, la terra nella provincia di Campobasso ha continuato a tremare con scosse costanti tutta la notte con oltre 25 scosse di magnitudo superiore a 2.

Il violento terremoto con epicentro a Montecilfone registrato intorno alle 20:19 ieri sera con magnitudo 5.1, ha dato il via ad un consistente sciame sismico che ha imperversato per tutta la provincia di Campobasso, rendendo la notte un vero e proprio inferno. Sebbene dopo la prima scossa se ne sia verificata solo un’altra di magnitudo importante (4.5) alle 22:22, sempre a Montecilfone, le scosse si sono susseguite con regolarità tutta la sera e la notte e sono proseguire anche questa mattina.

Leggi anche -> Terremoto Molise: quello che resta di una casa – VIDEO

Leggi anche -> Nuova forte scossa di Terremoto le persone sono in strada e il Sisma sembra non volersi arrestare!

Terremoto Molise: 30 scosse in una notte, terrorizzati gli abitanti

Secondo quanto si apprende dal sito ufficiale dell’INGV, infatti, dopo la prima violenta scossa se ne sono presentate delle altre di minore entità con epicentro nei vari paesi in provincia di Campobasso: tra le 20:30 e le 21, ad esempio sono state registrate scosse a Guglionesi, Montecilfone e San Giacomo degli Schiavoni con magnitudo compresa tra 2.1 e 3.0. Un nuovo picco d’intensità è stato rilevato intorno alle 21:30, quando l’epicentro delle scosse si è spostato a Palata e quella più forte ha fatto registrare una magnitudo di 3.5. Al lotto dei paesi colpiti dal terremoto si è aggiunto Larino in cui sono state registrate un paio di scosse, ma a segnare il nuovo picco è nuovamente Montecilfone (il paese maggiormente colpito dal sisma) dove è stata registrata una scossa di magnitudo 4.4 alle 22:22.

Delle micro scosse sono continuate per tutta la notte, ma questa mattina la terra ha ricominciato a tremare con una discreta forza, sempre a Montecilfone, con due scosse rispettivamente di magnitudo 2.5 e 2.2. Per il momento non ci sono state vittime e sono crollate solamente abitazioni già segnate dal tempo e da precedenti terremoti dentro le quali non abitava nessuno, la paura di tragiche conseguenze però è stata tanta.

Leggi anche -> Centro Sud, scossa violenta di terremoto: magnitudo superiore a 5