CONDIVIDI
stelle cadenti di agosto
Stelle cadenti Perseidi (iStock)

Stelle cadenti di agosto: arrivano le Perseidi. Tutti con gli occhi al cielo per lo spettacolo più bello dell’anno.

Finalmente ci siamo, sta per arrivare lo spettacolo più bello dell’anno nel cielo notturno: le stelle cadenti di agosto, le Perseidi, chiamate anche Lacrime di San Lorenzo, perché ricorrenti il 1o agosto quando si celebra San Lorenzo, il 10 agosto, anche se gli sciami meteorici più intensi si verificano di solito nelle immediatamente successive.

Stelle cadenti di agosto: arrivano le Perseidi

Dopo lo spettacolo superbo dell’eclissi totale di luna più lunga del secolo e quello di Marte vicino alla Terra, ci attende il fenomeno astronomico più atteso dell’estate, la pioggia di stelle cadenti di agosto, le Perseidi o Lacrime di San Lorenzo. Visibili intorno alla metà del mese, la notte delle stelle cadenti è fissata da tradizione il 10 agosto, giorno di San Lorenzo, ma quella di massima visibilità del fenomeno sarà la notte tra il 12 e il 13 agosto 2018.

stelle cadenti di agosto
Stelle cadenti (iStock)

Le Perseidi, comunque, si potranno ammirare tra il 10 e il 15 agosto, notti senza luce lunare, infatti la Luna nuova sarà l’11 agosto. In assenza di inquinamento luminoso, allontanandosi dalle città, si potrà ammirare uno spettacolo fantastico. Gli astronomi, infatti, assicurano che lo “show sarà davvero super”. Senza il disturbo della Luna e delle luci artificiali, il cielo sarà particolarmente scuro, permettendo di ammirare anche le scie delle meteore più deboli. Sono attese fino ad un centinaio di meteore all’ora.

Dal’INAF, Istituto azionale di astrofisica, consigliano di osservare il cielo nelle ore più tarde della notte, fino all’alba, dirigendo lo sguardo verso la zona nord-est del cielo, in direzione della costellazione di Perseo, dalla quale provengono le stelle cadenti di agosto che per questo motivo sono chiamate Perseidi.

Le scie luminose che ammireremo nel cielo notturno sono i frammenti della cometa Swift-Tuttle, scoperta nel 1862 e il cui ultimo passaggio risale al 1992. Ogni anno questi frammenti  incrociano il nostro Pianeta, entrando a grande velocità nell’atmosfera terrestre, e si incendiano per attrito, offrendoci così lo spettacolo delle scie luminose in cielo.

Le stelle cadenti di agosto saranno catturate dalle telecamere speciali del Progetto PRISMA, coordinato dall’INAF, che con il loro ampio campo di vista registreranno tutte le meteore che attraverseranno il cielo d’Italia.

Le stelle cadenti vanno ammirate ad occhio nudo, perché “gli occhi permettono di osservare ampie porzioni di cielo”, spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope Project.

Come ogni anno associazioni di astrofili organizzano in tutta Italia serate di osservazione del cielo notturno per ammirare le stelle cadenti di agosto e non solo. L’Unione Astrofili Italiani (Uai) promuove l’iniziativa ‘Notti delle stelle – Calici di stelle 2018“, organizzata in diverse località italiane, durante la quale l’osservazione delle Perseidi è abbinata alla manifestazione enogastronomica ideata dal movimento Turismo del vino e promossa in collaborazione con l’Associazione nazionale Città del vino. Serate trascorse a guardar le stelle e gustare buon vino.

Infine, ricordiamo che oltre alle Perseidi, tutto il mese di agosto potremo ammirare sciami meteorici, sebbene minori. Si comincia con le Delta Aquaridi, nella costellazione dell’Acquario, che raggiungeranno il loro picco la sera del 9 agosto, seguite poco dopo dalle Aquilidi, nella costellazione dell’Aquila, che faranno registrare il loro massimo la notte tra il 10 e l’11 agosto. Si tratta di sciami meteorici composti da piccoli frammenti e poco luminosi, ma che potranno essere ammirati grazie all’assenza della Luna.

Dopo le Perseidi e dopo Ferragosto, appariranno nel cielo degli ultimi dieci giorni di agosto le Kappa Cignidi, più brillanti delle prime, il cui picco è previsto fra il 19 e il 20 agosto.

stelle cadenti di agosto
Cielo notturno (iStock)

Non solo stelle cadenti di agosto

Nel cielo notturno di agosto potremmo ancora ammirare i pianeti Venere, Giove, Saturno e Marte, quest’ultimo luminosissimo.

Ad agosto la Luna sarà nuova l’11 e piena il 26 e ci regalerà spettacolari congiunzioni con i pianeti visibili.

Luna – Venere: la sera del 14 agosto, vigilia di Ferragosto.
Luna – Giove: Il 17 agosto la Luna, prossima al Primo Quarto, raggiungerà la costellazione della Bilancia, dove sarà in congiunzione con Giove.
Luna – Saturno: la Luna incontrerà Saturno il 21 agosto
Luna – Marte: la quarta e ultima congiunzione del mese avverrà la sera del 23 agosto.

Per ulteriori informazioni sul cielo di agosto 2018, consultate il sito web della Unione astrofili italiani.

Leggi anche –> Stelle cadenti, luna e pianeti: i luoghi più belli per osservare il cielo notturno

Il cielo di agosto 2018, INAF

A cura di Valeria Bellagamba