CONDIVIDI
pelosa divieti
Spiaggia La Pelosa, Stintino (Gabriele Maltinti, iStock)

In Sardegna sulla spiaggia de La Pelosa a Stintino multe salate per chi va con l’asciugamano senza stuoia

La Spiaggia de La Pelosa a Stintino, è una delle spiagge più belle della Sardegna e del mondo, un gioiello che, se non opportunamente salvaguardato, rischia di sparire per l’incuria e la maleducazione dei turisti che l’affollano di estate. Per questo il comune della città sarda ha varato un provvedimento ricco di divieti con multe salate per chi non lo rispetta.

La spiaggia de La Pelosa è nota per la sua sabbia bianchissima, per le sue acque cristalline, per il colore turchese del mare, per il fondale basso per decine di metri che la rende ideale per i bambini. Si trova nel golfo dell’Asinara, nel punto nord-occidentale della Sardegna, qui l’acqua è sempre calma grazie alla barriera naturale, il paesaggio intorno è suggestivo con l’isolotto con la torre aragonese risalente alla fine del 1500 e con la macchia mediterranea che colora di verde ed emana quel profumo di ginepro a ricordare che siamo in Sardegna.

Leggi anche -> Le spiagge più belle della Sardegna per i bambini

Leggi anche -> Le 10 cose da fare in Sardegna

Divieti sulla spiaggia di Stintino

Tutta la bellezza de La Pelosa rischia di sparire per i bagnanti che in barba ad ogni forma di educazione bivaccano sulla spiaggia lasciando immondizia, portano via la sabbia come souvenir e usano detergenti che finiscono poi in mare. Il comune ha varato quindi un’ordinanza già attiva dall’inizio della stagione con multe severe per chi infrange i divieti.

Il primo divieto riguarda l’uso di asciugamani. Niente teli da mare se non appoggiati su apposite stuoie rigide a cui non si attacchi sabbia. Poi niente sigarette se non nelle zone preposte, ovvero sul viale che porta alla spiaggia, sulle passerelle e sulle zone per fumatori degli stabilimenti in cui dovranno essere posizionati appositi posacenere. Poi le le postazioni per lavarsi i piedi saranno all’uscita delle passerelle e sarà vietato l’utilizzo di detergenti. Ribadito poi lo stop agli ambulanti sia ‘nella forma itinerante sia fissa’.

A controllare il rispetto delle regole la polizia municipale che è pronta a sanzionare con multe dai 25 ai 500 euro. Già sono state elevate diverse contravvenzioni da 100 euro a dei turisti che avevano l’asciugamano, ma non la stuoia e una multa da 160 euro a una signora che fumava in riva al mare e che aveva spento la cicca sulla sabbia.