Home News Sciopero a Roma 26 luglio 2018: stop a bus e metro

Sciopero a Roma 26 luglio 2018: stop a bus e metro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:05
CONDIVIDI

sciopero bus roma

Sciopero dei mezzi a Roma il 26 luglio 2018. Si fermano gli autobus atac, le metro e i bus del Lazio Cotral

Luglio 2018 è un mese intenso di scioperi nel settore dei trasporti pubblici. Infatti sono previste agitazioni con conseguente stop di treni, aerei, bus e metropolitane (qui il calendario di tutti gli scioperi). Saranno quindi giorni di passione per i tanti viaggiatori che in questo periodo di accingono a partire per le vacanze.

A Roma e nel Lazio dopo lo sciopero dello scorso 6 luglio i lavoratori di Atac, azienda municipalizzata che gestisce il trasporto pubblico locale, e Cotral, azienda che gestisce il trasporto in pullman nel Lazio, incroceranno nuovamente le braccia giovedì 26 luglio 2018.

Con il mese di luglio terminerà questa raffica di scioperi nel comparto dei mezzi di trasporto. Ad agosto infatti non sono previste agitazioni (per il trasporto aereo sono vietati scioperi in alcuni periodi dell’anno, fra cui per l’appunto ad agosto). Sul sito del ministero sono segnalati gli scioperi previsti a settembre (il primo a Napoli il 10 settembre riguarderà bus e metro). A Roma dopo lo sciopero del 26 luglio non sono previste al momento altre agitazioni.

Leggi anche -> Sciopero dei treni il 21 luglio 2018

Leggi anche -> Sciopero Ryanair il 25 e 26 luglio 2018: migliaia di voli cancellati

Sciopero mezzi pubblici Roma e Lazio: 26 luglio 2018

Lo sciopero indetto dalle maggiori sigle sindacali (Cgil, Cisl, Uil, Osr Faisa) durerà 8 ore nella giornata di giovedì 26 luglio 2018, ma con notevoli fasce di garanzia. Infatti i mezzi resteranno in deposito nei seguenti orari: dalle 12.30 alle 16.30 e dalle 20 alle 24. Non ci saranno quindi troppi disagi per chi deve spostarsi in città e per chi deve raggiungere le località laziali collegate dai pullman Cotral.

Sul sito di atac.roma.it e sul sito cotralspa.it potete controllare in tempo reale la situazione ed essere aggiornati sulla soppressione di corse e cambiamenti di itinerario. Inoltre potete trovare le vie alternative per raggiungere la vostra destinazione.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteWimbledon, oggi Camila Giorgi sfida Serena Williams per entrare nella leggenda
Articolo successivoLe spiagge delle Baleari più belle e imperdibili dove andare
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.