CONDIVIDI
Karaburun, Valona, Albania (Ermal Hasimja, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

In Albania ci sono spiagge bellissime e località di mare da non perdere. I consigli su dove andare

Spiagge poco affollate, acque limpide e cristalline, prezzi bassissimi ed un’ottima accoglienza. Questa è l’Albania, una terra che sta conoscendo sempre di più l’attenzione di tanti viaggiatori i quali una volta visto con i loro occhi quanta bellezza ci sia diffondono il verbo. Già perché c’è ancora molto pregiudizio nei confronti dell’Albania, eppure i problemi che anni e anni fa spingevano le persone ad andar via sono spariti e rimane ora un Paese bellissimo che aspetta solo di essere visto.

Il lungo periodo di isolamento ha fatto sì che la riviera albanese fosse risparmiata dalle speculazioni edilizie e nel frattempo l’Albania si è organizzata per l’accoglienza turistica. Ciò significa spiagge immerse nella natura e poco affollate e località con tutti i servizi.

Sono 400 i km di costa e basta allontanarsi dalle grandi città per trovare il proprio angolo di pace. Potete arrivare con il traghetto a Durazzo da Ancona e da lì proseguire in macchina. La parte più bella della costa ionica è quella sotto Valona, da Dhërmi fino a Saranda. 

Albania mare: dove andare

Da Valona verso sud troverete alcune delle zone più belle dell’Albania. Nella baia di Valona si trova l’unico parco marino del Paese, il Parco Nazionale di Karaburun-Sazan, una riserva di circa due chilometri con un mare cristallino e molte grotte che saranno amate dagli appassionati di subaquea.

Dhermi è una delle località più apprezzate della costiera e conseguentemente una delle più frequentate. In realtà non aspettatevi una vero e proprio paese si tratta più di alberghi, locali e chilometri di spiaggia. Ciò ha permesso che si creasse una piacevole vita notturna ma senza intaccare l’aspetto più selvaggio della natura. Appena sotto Dhermi si trova Gjipe beach, una spiaggia di sabbia racchiusa fra rocce a strapiombo sul mare.

Muovendosi verso Saranda lo spettacolo diventa maestoso con il mare che si fa blu, le montagne che si spengono verso il mare e tanti piccoli paesini. Qui trovate fra Passo di Llogaraja e Saranda una grande spiaggia di sabbia dorata attrezzata con tutti i servizi. Arrivate a Himare, e da qui salite verso il borgo vecchio, un antichissimo borgo molto caratteristico della costa. Costruito interamente in pietra su di un promontorio al di sopra della spiaggia di Livadhi da qui si gode di una vista meravigliosa che spazia fino a Corfù.
Fate poi una gita a Porto Palermo. Si tratta di una penisola collegata da una scogliera all’omonimo golfo. Spiagge incontaminate, macchia mediterranea e un semplice centro abitato con ristorantini di pesce. Visitate poi il castello edificato ad inizio 1800 da Ali Pasha.
Arrivati a Saranda vi ritroverete in una vera e propria località di mare piena di turisti, locali e discoteche. Se dopo la quiete del viaggio ora volete scatenarvi questo è il posto giusto, se invece non volete saperne di movida farete meglio ad andare altrove. In ogni caso non perdetevi il sito archeologico di Butrinto.