ViaggiNews

Albania: la nuova meta low cost amata dagli italiani

sabato, 2 settembre 2017

Albania, Spiaggia di Ksamil (iStock)

Vi abbiamo segnalato in più occasioni proposte di viaggio in Albania. Il Paese dirimpettaio alla Puglia, al di là del Mare Adriatico, ha coste bellissime e soprattutto molto economiche che stanno diventando sempre più popolari tra i nostri connazionali. Negli ultimi anni l’Albania ha sviluppato il settore turistico, attirando anche molti italiani. Qui si trovano posti stupendi, non ancora presi d’assalto dal turismo di massa e con strutture ricettive che offrono tariffe stracciate. Per chi cerca il mare low cost, le coste albanesi sono perfette. Come dimostra l’elevata presenza degli italiani registrata questa estate.

Albania: meta low cost amata dagli italiani

Nel 2017 la presenza di turisti italiani in Albania è aumentata di oltre il 50%. Un vero e proprio boom con tanti connazionali che si sono imbarcati dai porti di Bari e Brindisi alla volta di quelli di Durazzo e Valona, per poi riversarsi nelle città e soprattutto nelle località balneari albanesi. Il Paese sta conoscendo un periodo di forte crescita, con il rinnovamento delle sue città e con lo sviluppo del turismo sulla costa. Alle belle località si affiancano tariffe molto vantaggiose, che attirano in Albania tanti turisti italiani.

Quest’anno il 60% dei turisti in Albania è stato formato da italiani. Un bel balzo in avanti se si considera che solo un anno fa erano il 40%. La maggior parte dei turisti arriva dal Sud Italia, il che può sorprendere se si pensa alle tante bellezze del nostro Sud, ma quando la scelta della vacanza è determinata dal budget è inevitabile che cada sul posto più economico, anche all’estero.

Sulle coste dell’Albania troviamo hotel a 4 stelle che offrono una suite a sole 70 euro a notte. Le camere con meno pretese, ma di tutto rispetto, costano 30 euro a notte e hanno la vista sul mare. Ci sono hotel che offrono anche spiagge private, con ombrelloni e lettini compresi nel prezzo e con aree attrezzate per i bambini. Cenare al ristorante costa poco più di 10 euro. Offerte super convenienti, in strutture nuove e accoglienti. Chi si farebbe sfuggire una vacanza così?

Strutture ricettive nuove, spiagge bellissime e ancora poco affollate, ottimi ristoranti di pesce, tutto a prezzi stracciati. Finché dura conviene approfittarne. Una delle località balneari più frequentate è Saranda, sulla costa meridionale albanese, davanti alla parte settentrionale dell’isola greca di Corfù.

Più a nord un’altra meta low cost ambita è il Golfo di Valona con la penisola e il Parco di Karaburun, una zona di spiagge bellissime, con gli ampi arenili del golfo e le calette rocciose e selvagge di Karaburun. Luoghi incontaminati, dove il turismo è arrivato solo in anni recenti. Imperdibile anche la baia di Grama.

Non solo mare, anche le montagne stanno diventando popolari presso i turisti, grazie ad affascinanti e avventurosi percorso di trekking e climbing. Molto praticati sono anche rafting e paracadutismo. Da vedere, poi, i tre Unesco albanesi: Butrint, Berat e Gjirokastër.

Insomma l’Albania è la nuova frontiera del turismo low cost, di mare, montagna e culturale. Da approfittarne, prima che salgano i prezzi.

VIDEO: Saranda, Albania

Tags:

Altri Articoli Interessanti: