CONDIVIDI

maturità 2018

Le date, le tracce del Ministero e le materie dell’esame di Maturità 2018. Il calendario delle prove

A giugno migliaia di studenti italiani si troveranno di fronte all’esame che ricorderanno poi per tutta la vita: l’esame di Maturità 2018. Le prove scritte si svolgeranno in contemporanea in tutta Italia secondo il calendario stabilito dal Miur, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, mentre le prove orali saranno organizzate in maniera indipendente da ogni singolo istituto.

L’iter che porterà alla Maturità circa 500 mila ragazzi è ufficialmente partito con l’ordinanza per gli esami partita dal Ministero. Un documento che raccoglie le indicazioni per gli allievi ed il personale della scuola su date, modalità di ammissione e modalità di svolgimento degli esami. Sono state scelte anche le tracce di esame per la prima e la seconda prova che verranno rese note ovviamente il giorno degli scritti. Altro passaggio fondamentale di questa maturità 2018 sarà tra fine maggio ed inizio giugno in cui verranno identificati i membri delle commissioni esterne.

Maturità 2018: le date delle prove

La scuola terminerà intorno al 10 giugno (qui il calendario della chiusura delle scuole per ogni regione), ma i ragazzi della maturità 2018 saranno impegnati per tutto il mese e per la prova orale qualcuno anche nella prima quindicina di luglio. Il Ministero ha comunicato le date delle prove scritte, che come detto, sono le stesse in tutta Italia.

Data Prima Prova Maturità 2018: mercoledì 20 giugno
Data Seconda Prova Maturità 2018: giovedì 21 giugno
Data Terza Prova Maturità 2018: lunedì 25 giugno

Le prove orali verranno organizzate da ogni singolo istituto. Generalmente iniziano una settimana dopo la prima prova, ma è tutto a discrezione delle commissioni e degli istituti.

Maturità 2018: prima prova scritta

La prima prova scritta che si terrà mercoledì 20 giugno ed è uguale per tutti gli studenti di tutti i corsi di studio è la prova di italiano. Il candidato fra le tracce messe a disposizione del Ministero deve svolgere la prova nell’arco di 6 ore. Unico ausilio permesso: il vocabolario della lingua italiano.

Lo studente può scegliere fra quattro le tipologie di scritto: analisi del testo, articolo di giornale, tema d’attualità, tema storico.

Nel primo caso, analisi del testo, il Ministero propone un estratto di un brano o una poesia che il candidato deve analizzare.

Nella seconda tipologia, l’articolo di giornale o il saggio breve, il Ministero propone delle tracce di ambito sociologico, storico, artistico-scientifico. Il maturando deve scegliere l’ambito e la forma in cui sviluppare la sua analisi ed il suo commento se il saggio breve o sotto forma di articolo di giornale.

Nella terza tipologia, il tema storico, il Miur fornisce la traccia su cui il candidato deve sviluppare il suo tema.

Nella quarta tipologia, il tema d’attualità, il Ministero fornisce l’argomento su cui il candidato deve esprimersi.

Maturità 2018: seconda prova scritta

La seconda prova della maturità 2018 si svolgerà in tutta Italia giovedì 21 giugno, ma sarà diversa nella tipologia e nella durata in base all’istituto che si frequenta. Ogni corso di studi si confronterà dunque con una materia diversa scelta dal Ministero.

Seconda Prova Maturità 2018 LICEI
Classico: greco
Scientifico: Matematica
Linguistico: Lingua Straniera 1
Scienze Umane: Scienze Umane
Musicale: Teoria, analisi e composizione
Coreutico: tecniche della danza
Artistico: discipline artistiche

Seconda Prova Maturità 2018  ISTITUTI TECNICI
Amministrazione finanza e marketing: Economia Aziendale
Relazione Internazionali per il marketing: lingua inglese
Costruzioni, ambiente e territorio: estimo
Meccanica, meccatronica, energia: Meccanica, macchine ed energia
Informatica e Telecomunicazioni: sistemi e reti
Grafica e Comunicazione: progettazione multimediale
Agrario: economia, estimo, marketing e legislazione
Turistico: Inglese
Trasporti e logistica: scienze della navigazione
Elettronica ed elettrotecnica: tecnologie e progettazione sistemi elettrici/ sistemi automatici

Seconda Prova Maturità 2018 ISTITUTI PROFESSIONALI
Alberghiero: scienza e cultura dell’alimentazione
Accoglienza Turistica: diritto e tecniche della struttua ricettiva
Servizi Commerciali: tecniche professionali servizi commerciali
Produzioni industriali: tecniche di produzione
Manutenzione e assistenza tecnica: tecnologie e tecniche di installazione
Sistema moda: ideazione, progettazione tessuti e cad

Maturità 2018: terza prova scritta

La terza prova della Maturità è la prova scritta che si terrà lunedì 26 giugno. La prova sarà redatta da ogni singola scuola e commissione e non dal Ministero. Saranno quindi i professori stessi a redigerla. Verte su più materie e può essere di 6 tipologie diverse:

Trattazione sintetica
Quesiti a risposta singola
Quesiti a risposta multipla
Problemi a soluzione rapida
Analisi di casi pratici e professionali
(più diffusa negli istituti professionali e tecnici)

Maturità 2018: dove andare in vacanza

Una volta terminati gli esami della maturità 2018 sperando in un buon voto vivete intensamente quest’estate, forse l’ultima senza preoccupazioni, senza esami da affrontare nella sessione estiva o autunnale, senza il problema delle ferie.

Un’estate che per renderla memorabile serve un bel viaggio. E’ ormai una tappa fondamentale il viaggio della maturità, è un mito a cui fa bene non sottrarsi. Fare un viaggio vuol dire scoprire una nuova cultura, vedere nuovi posti arricchisce l’anima e gli occhi, fa crescere. Scegliete quindi un posto non solo dove ci si possa rilassare e divertire, ma che sappia darvi anche degli spunti. Un posto da scoprire. Qui trovate dei consigli utili sul viaggio della Maturità e fra le tante mete papabili, una meta vicina e che vi sa offrire divertimento, storia e cultura è la Grecia.