CONDIVIDI
elezioni 2018 risultati stampa estera
Alcuni dei titoli sui siti esteri

Elezioni 2018, si delineano i risultati: le reazioni della stampa estera e dei principali siti d’informazione al voto italiano.

Le elezioni politiche 2018 hanno provocato in Italia un vero e proprio terremoto. A farne le spese, soprattutto la coalizione di centrosinistra, il Partito democratico in testa. I dati live del Senato fanno riferimento a oltre 59mila seggi, meno di duemila dal completamento dello spoglio, e mostrano il Movimento 5 Stelle saldamente in testa con il 32.1% dei voti. Tra le coalizioni, il centrodestra ottiene al momento il 37,5%, con la Lega Nord al 17,8%, Forza Italia al 14,5% e Fratelli d’Italia al 4,2%. Male il centrosinistra, fermo al 23,1%, con il Pd al 19,2% e +Europa al 2,4%. Malissimo anche Liberi e Uguali, che supera di poco la soglia del 3%. La spartizione dei seggi in base al nuovo sistema elettorale fa dunque sì che nessuno ottenga al momento la maggioranza dei seggi e che si vada verso una situazione di ingovernabilità. Proprio sulla base di queste argomentazioni commentano il voto italiano i principali siti e giornali esteri. Infatti, è fuor di dubbio che l’esito delle elezioni politiche avesse catalizzato, già alla vigilia del voto, l’attenzione da parte di tutto il mondo.

I principali siti esteri sui risultati elezioni 2018 in Italia

Un voto “che potrebbe scuotere l’Europa”, scrive il New York Times, mentre il Wall Street Journal sottolinea in particolare “l’avvizzimento della sinistra moderata”, costante peraltro in molti Paesi europei. Quindi segnala che nel Vecchio Continente “la politica si è fatta più frammentata e hanno preso piede movimenti populisti”. Il Washington Post mette in luce come “il risultato frammentato delle elezioni italiane rivela il potere dei populisti”. Il Financial Times evidenzia come questo carattere del voto abbia avuto un forte catalizzatore in Matteo Salvini, “il cui populismo spinge in avanti il partito”. Altro leader che – secondo i media esteri – esce vincitore dal voto è Silvio Berlusconi, il quale avrebbe “sedotto nuovamente l’Italia”, secondo il londinese ‘Times’, che poi accusa di “suicidio” Matteo Renzi. “Berlusconi sarà il probabile king maker in un’elezione che pone l’Italia a un crocevia”, scrive The Guardian, mentre più in generale il francese Le Monde mette in evidenza “il triste segno di un’abissale crisi politica”. Liberation aggiunge: “Italia, la destra in testa, ma c’è incertezza su chi governerà”. In Spagna, El Mundo scrive nero su bianco che “il voto di protesta porta l’Italia all’ingovernabilità”. Abc parla di “un voto che preoccupa l’Europa”, sottolineando come “la somma dei sovranisti o populisti potrebbe ottenere la maggioranza assoluta”. In Germania, Die Welt dedica la prima pagina a Luigi Di Maio, definendolo “la nuova stella della politica italiana”. Die Spiegel chiarisce che anche se non c’è un chiaro vincitore, sicuramente c’è uno sconfitto, facendo riferimento a Matteo Renzi. Intanto, la Bbc spiega che l’Italia va verso la formazione di un Parlamento che definisce “impiccato”. Per The Indipendent, in ogni caso, non c’è “nessun chiaro vincitore”. L’argentino El Clarin rilancia le prime dichiarazioni di Alessandro Di Battista dopo gli exit poll: “Tutti dovranno parlare con noi”. Chiudiamo con l’Huffington Post che si è chiesto ironicamente “Il Bunga Bunga è tornato?“, pubblicando una foto di Silvio Berlusconi sorridente.

Leggi anche –> Elezioni 2018 risultati: le reazioni su Twitter “Io espatrio!”

Scandalo Iene, Voti Venduti all’Estero sottobanco, 3000 preferenze in Germania

Elezioni 4 Marzo 2018, Anziana donna muore nel seggio dove era andata a votare con il marito

Grande affluenza al di sopra di ogni aspettativa: I risultati delle elezioni promettono sorprese

A cura di Gabriele Mastroleo