CONDIVIDI
neve strade aeroporti
(JUSSI NUKARI/AFP/Getty Images)

Allerta neve: strade, treni e aeroporti in difficoltà. La situazione in tempo reale nella Penisola. Interviene l’esercito a Roma.

Ancora allerta maltempo: la situazione, in particolare nel Centro Italia, è molto difficile a causa del freddo siberiano e della neve portati da Buran. A Roma le scuole sono rimaste chiuse e i trasporti sono ridotti. Nella Capitale ha smesso di nevicare e si prevede un miglioramento, anche se il gelo è persistente. Le regioni maggiormente colpite in queste ore sono Lazio, Emilia Romagna, Marche e Abruzzo. Nevica però anche a Napoli, con conseguenti disagi nell’aeroporto di Capodichino. La scarsa visibilità per gli atterraggi e il ghiaccio sugli aeromobili che devono decollare hanno costretto al blocco, sebbene solo temporaneo, del traffico aereo. Per ora, risultano cancellati un volo da Monaco e uno da Linate, altri due sono stati dirottati a Fiumicino e a Bari. Non è partito ancora un volo per Sharm el Sheik e un volo Ryanair in arrivo da Bologna è tornato indietro. Preoccupa la situazione delle autostrade, soprattutto la A14 nelle regioni centrali, e quelle interne dell’Abruzzo. Anche in Campania, a quote basse, disagi su tutta la rete stradale e autostradale.

Emergenza neve: treni in tilt a Roma e nel Lazio

(VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, la circolazione è ferma o rallentata su tutto il nodo intorno a Roma. Disagi anche in tutto il Lazio, sulla Siena-Grosseto e sulla Verona-Modena. Rete ferroviaria italiana tranquillizza per la situazione nelle altre regioni: “Sul resto della rete nazionale il traffico non registra particolari criticità, ma l’attenzione rimane alta a causa delle temperature particolarmente rigide. L’offerta di servizi ferroviari potrà subire ulteriori modifiche e riduzioni, restano attivi i piani neve e gelo di Rfi e Trenitalia”. Costante l’impegno “su tutto il territorio nazionale per fronteggiare l’emergenza, presidiando i punti nevralgici della rete e intervenendo anche con l’ausilio delle ditte appaltatrici”. Trenitalia “ha potenziato i servizi di assistenza ai clienti e sta riprogrammando, laddove necessario, i servizi di trasporto con riduzione progressiva dei treni”. L’ultimo aggiornamento delle ore 13 parlava di situazione molto difficile sulla linea ad alta velocità tra Roma e Napoli, dove si sono accumulate fino a due ore e mezzo di ritardo.

La situazione negli aeroporti di Roma: Ryanair voli cancellati

Inevitabili i disagi negli aeroporti: “A causa delle intense precipitazioni nevose, sono previsti ritardi sugli scali di Fiumicino e Ciampino. Si consiglia di contattare la compagnia aerea di riferimento, per informazioni aggiornate sul proprio volo”, twittava stamattina presto Aeroporti di Roma sul proprio profilo. In ogni caso, il piano messo a punto dall’Enac nei giorni scorsi sembra aver dato i risultati sperati: i disagi sono stati ridotti e a mezzogiorno Fiumicino – che aveva lasciato aperta per qualche ora una sola pista – è tornato totalmente operativo. La situazione è più critica a Ciampino, dove la compagnia aerea Ryanair ha deciso autonomamente di cancellare comunque i voli. L’invito è a informarsi sull’operatività delle compagnie aeree prima di recarsi in aeroporto. Nel frattempo, i principali scali italiani non registrano difficoltà particolari. Situazione nella norma infatti a Milano Malpensa, Bergamo, Milano Linate, Bologna, Genova, Torino. Temporaneamente chiuso lo scalo di Perugia.

A Roma esercito per strada

Anche l’Atac spiega che nella Capitale la situazione è complicata, anche se sotto controllo e scrive in una nota: “Il persistere delle condizioni meteo avverse, specialmente nella zona nord della città, sta complicando l’esercizio del servizio di superficie che al momento vede impegnate sul territorio comunale oltre 480 vetture bus dotate di gomme termiche. Il servizio della metropolitana è attivo si sono registrate alcune limitazioni sulla rete tramviaria a causa della caduta di rami”. In mattinata, si è svolto il Comitato operativo del Dipartimento della Protezione Civile, presieduto da Angelo Borrelli, al termine del quale si è deciso l’intervento dell’esercito per togliere la neve dalle strade. Dall’amministrazione Raggi, infine, sottolineano che la situazione sarebbe sotto controllo e l’assessore all’Ambiente di Roma Pinuccia Montanari già stamattina presto spiegava: “Siamo al lavoro per garantire la percorribilità delle strade a fronte della nevicata eccezionale che ha interessato questa notte la Capitale. Si invitano i cittadini a limitare i propri spostamenti allo stretto necessario”.

 

A cura di Gabriele Mastroleo