CONDIVIDI
Neve a Roma
(VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

Neve a Roma, tra treni bloccati e alberi caduti la città è nel caos. Nonostante tutti sapessero dell’arrivo di Buran e dell’allerta meteo. Per questo motivo è scoppiata una feroce polemica che è ben presto diventata anche politica dato che molti puntano il dito contro il sindaco Virginia Raggi colpevole di essere in Messico nel momento più delicato per la sua città.

Neve a Roma: disagi estremi nonostante gli avvisi

Come era ampiamente previsto Roma si è risvegliata completamente imbiancata per la forte nevicata iniziata nel corso della notte. Il Comune aveva predisposto la chiusura delle scuole e l’attuazione del “piano neve” che prevede una serie di misure anche in termini di trasporti pubblici eppure a Roma è stato quasi subito il caos. Tanto che quasi subito la Protezione Civile ha chiesto anche l’intervento dell’esercito come ausilio per ripulire le strade dalla neve e mettere in sicurezza le zone in cui sono caduti alcuni alberi. Ora, mentre anche altre città italiane sono innevate proprio quando al nord è tornato un sole splendente, dopo l’emergenza neve si teme per il ghiaccio che si formerà sulle strade.

Neve a Roma: scoppia la polemica politica

Come dicevamo in apertura non sono mancate le polemiche politiche. “Raggi va in Messico a parlare di clima, ma dimentica di dotare gli autobus di gomme termiche per la neve. Risultato? Un’altra giornata di ordinario caos. Peccato che Raggi non abbia neppure fatto in tempo a fare la funivia. E dire che qualche fiocco di neve d’inverno non rientra nei grandi cambiamenti climatici” afferma Stefano Pedica del PD. Al veleno anche il tweet dell’ex sindaco Gianni Alemanno: “Virginia quando torni dal Messico ricordati il sale…”.

Neve a Roma: il caos trasporti

Molti bus sono rimasti direttamente fermi in deposito gettando nel caos tutte le persone alle quali era stato detto di non prendere l’auto e che dovevano comunque recarsi al lavoro in qualche modo. Alle 5.43 l’Atac parlava di “servizio temporaneamente sospeso sull’intera rete”, poi qualche ora più tardi il comunicato segnalava una “graduale attivazione”. In realtà moltissime linee sono rimaste disattive per tutto il giorno. Gravi problemi anche su tram e treni come sottolineato simpaticamente anche da Fiorello in un tweet: “Fermi! 90 min di ritardo #nevearoma. Siamo ad una cinquantina di km da Roma il tempo è splendido. Qui dicono che tra qualche km inizia “Frozen”.

Leggi anche:

Neve a Roma, lunedì 26 febbraio: scuole chiuse e trasporti ridotti

Allerta neve: nevicherà ancora? Le previsioni a Roma e nelle altre città

F.B.