CONDIVIDI

Le previsioni meteo per la prossima settimana: arriva il Burian, il vento della Siberia, e farà gelare l’Italia. Temperature sotto zero e previste forti nevicate.

I giorni più freddi dell’inverno 2018 stanno per arrivare. Quando ormai eravamo quasi pronti a godere della Primavera, un inaspettato, ma non troppo, colpo di coda dell’inverno ci fa cambiare tutti i piani. Gli esperti in realtà avevano previsto che febbraio sarebbe stato un mese molto rigido – al contrario del mite gennaio – tanto che perfino marzo al momento è descritto come un mese piuttosto freddino e ben poco primaverile (qui le previsioni per marzo 2018).

Ma quello che si scatenerà nei prossimi giorni va ben al di là di ‘mese rigido’. Già perché l’ondata di freddo proveniente dalla Russia con il vento di Burian farà letteralmente gelare l’Italia con temperature minime che arriveranno fino – 15 in città! Valori bassissimi mai registrati finora in quest’inverno. Solo al Sud il termometro sarà sopra lo zero nei valori minimi.

Previsioni: con Burian arriva la neve anche a Roma

L’Italia è ora nella morsa del maltempo per via di un nucleo di Bassa Pressione che sta portando piogge e temporali pressoché ovunque. Le precipitazioni continueranno per tutto il fine settimana e nella giornata di domenica 25 febbraio entrerà in Italia il Burian.

Il suo ingresso farà rapidamente scendere il termometro e porterà nevicate anche in pianura al Nord, al centro, eccetto il Lazio e anche al Sud a quote collinari, mentre continueranno le piogge sulle coste ioniche.

Nella giornata di lunedì 26 il termometro continuerà a scendere verso il basso con minime ampiamente sotto lo zero al Centro e al Nord. Nevica su tutta la dorsale appenninica a bassa quota sulle regioni adriatiche. Nella giornata di martedì mentre farà ancora più freddo insisterà la neve sulle regioni adriatiche e a quota collinare al Sud, dove ci saranno anche piogge sparse mentre sarà asciutto altrove. Mercoledì si allarga il fronte della neve con nevicate in pianura al Nord, sulla Toscana, le Marche, l’Umbria e il Lazio, con leggera nevicata anche a Roma. Giovedì 1 marzo nevicherà su tutto il Nord, mentre al Centro ci saranno  intense precipitazioni. Le temperature saranno ancora glaciali, ma Burian piano piano perderà mordente.

 

Temperature previste: i giorni più freddi dell’anno

Il freddo vento siberiano di Burian farà letteralmente crollare le temperature che scenderanno ampiamente sotto lo zero con valori ben al di sotto della media del periodo. Un freddo così intenso che sarà da record: mai in questo inverno 2018 è stato così freddo.

I giorni più freddi saranno quelli di martedì 27 e mercoledì 28 febbraio. Il crollo rispetto ai valori di questi giorni sarà circa di 13/14 gradi. La città più fredda d’Italia sarà Aosta con -15 di minima e -4 di massima. La più calda Palermo con 8 gradi di minima e 11 di massima. Sul resto delle città del Nord si registreranno nella giornata di martedì che sarà la più fredda in assoluto: – 13 a Torino, – 4 a Milano e Venezia, – 3 a Genova, – 6 a Trieste, – 11 a Bologna. Valori record di freddo anche al Centro: – 7 a Firenze, – 8 a Perugia, – 3 ad Ancona, – 5 a Roma. Al Sud freddissimo a L’Aquila – 8 e a Campobasso – 5; sul resto valori, seppur di poco, ma sopra lo zero: 2 a Napoli e Bari, 5 a Catanzaro, 4 a Cagliari.

Mercoledì le temperature saranno stazionarie o in leggerissima risalita. Così come giovedì dove si registrerà un graduale aumento non più di un paio di gradi. Roma passerà così da -5 a -2, Torino da -13 a -11, Milano da -4 a -1. Ma sarà il segno di una diminuzione di potenza del terribile Burian.