CONDIVIDI
san valentino 2018 al borgo
Borgo e Castello di Soncino (iStock)

Per San Valentino 2018 una proposta molto romantica è quella di passare una giornata o una breve vacanza in un borgo storico. L’Italia è disseminata, da nord a sud, si borghi meravigliosi, capolavori architettonici inseriti in un ambiente paesaggistico pittoresco. Che siano in collina, pianura, montagna o al mare, i borghi italiani offrono uno scenario unico al mondo, dove riscoprire ritmi più tranquilli, tradizioni secolari, culture antichissime, opere d’arte, storie e leggende e le specialità della cucina locale.

Che sia una fuga di un giorno, un pranzo o una cena in un ristorante tipico, una mini vacanza o un weekend lungo, visitare un borgo storico italiano per San Valentino sarà un’esperienza indimenticabile.

San Valentino 2018 al borgo: dove andare

Il territorio italiano è ricchissimo di borghi incantevoli: paesini arroccati sulle montagne o a strapiombo sul mare, arrampicati su rupi o distesi in pianura. Stretti attorno a rocche, castelli, chiesette o palazzi signorili, ognuno ha una sua particolarità e un’offerta unica. A completare l’esperienza ci sono il paesaggio naturale, i monumenti e le tradizioni locali culturali e gastronomiche. Ecco, da nord a sud, dove dovete andare per il vostro romantico San Valentino 2018 al borgo.

Soncino

Borgo medievale di Soncino

Soncino è un incantevole borgo medievale lombardo della provincia di Cremona. Si trova nel cuore della Pianura Padana, a ridosso del Parco del fiume Oglio. Il borgo ha origine medievale e ha conservato larga parte degli edifici storici, medievali e di epoca successiva, su tutti la splendida Rocca Sforzesca del XV secolo o Castello di Soncino. Si tratta di un’imponente fortezza a cui si accedeva un tempo con un ponte levatoio, che domina il borgo ed è situata a ridosso del centro storico del borgo. Soncino è un paese delizioso, con antiche case in pietra ben conservate e diversi monumenti da visitare, tra cui l’Antico Mulino, la Pieve di Santa Maria Assunta, del XII secolo, e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, XV secolo. Oltre a storia, arte e cultura, il posto è rinomato anche per l’ottima cucina, tanto che Soncino fa parte del circuito enogastronomico della Strada del Gusto Cremonese nella terra di Stradivari. Un’occasione imperdibile venire qui a festeggiare San Valentino.

Civita di Bagnoregio

borghi più belli d'Italia
Civita di Bagnoregio (Thinkstock)

Uno dei borghi più straordinari d’Italia è Civita di Bagnoregio, la Città che Muore, in provincia di Viterbo. Il borgo sorge su un’altura in tufo, nella Valle dei calanchi, vicino al lago di Bolsena, e ospita un antico centro di caratteristiche case in pietra, sovrastate da un campanile. Civita è frazione del comune di Bagnoregio e ha origini antichissime, fondata dagli etruschi ben 2500 anni fa. Purtroppo la delicata roccia di tufo su cui sorge si sgretola con il passare degli anni. Una circostanza che ha portato al progressivo abbandono del centro abitato, anche in seguito al crollo della strada che saliva dalla vallata sottostante. Dal 1965 si accede al borgo storico di Civita tramite una passerella pedonale in cemento armato, dove possono transitare solo piccoli veicoli autorizzati. Proprio per queste sue caratteristiche Civita di Bagnoregio è chiamata la città che muore. Per visitare il borgo si paga una piccola tariffa.

Glorenza

Glorenza (Herbert Ortner , CC BY 3.0, Wikicommons)

Se cercate un caratteristico borgo di montagna, con casette tipiche dalla facciate colorate e stradine dove si affacciano i portici, Glorenza fa al caso vostro. Glurns, in tedesco, si trova in Alto Adige, lungo la strada verso il Passo del Forno, in Alta Val Venosta, a pochi chilometri dal Passo dello Stelvio e dai confini con Svizzera e Austria. Il borgo è molto piccolo, abitato da appena 900 persone, sorge in un tratto in pianura ed è circondato da un paesaggio montano mozzafiato. Lo stile architettonico degli edifici è quello tipico tirolese. Caratteristiche sono le porte di accesso al borgo e la chiesa di San Pancrazio. Glorenza è un luogo molto pittoresco, per una fuga di San Valentino in montagna. Pochi chilometri più a nord si trova il Lago di Resia.

Bagno Vignoni

Bagno Vignoni (Flavio Vallenari, iStock)

Bagno Vignoni è uno dei borghi più belli e particolari al mondo. Situato nel cuore della Val d’Orcia, in provincia di Siena, è conosciuto per la sua grande vasca d’acqua termale, circondata da casolari e da un loggiato in pietra. La vasca si trova in una piazza di origine cinquecentesca, chiamata Piazza delle Sorgenti, immortalata in molti film. Bagno Vignoni è una frazione del comune di San Quirico d’Orcia ed è una delle tappe della Via Francigena Toscana. Un percorso tra arte, cultura, spiritualità, bellezza della natura e sapori tipici. Questo luogo incantevole vi lascerà senza fiato, perfetto per una fuga romantica di San Valentino, una passeggiata nel borgo e nelle zone circostanti.

Spello

Spello (Di Zyance, CC BY-SA 2.5, Wikipedia)

Spello è forse il più famoso e pittoresco dei borghi umbri. Sorge tra Foligno e Assisi, ai piedi del Monte Subasio, in provincia di Perugia. In passato è stato un importante centro urbano, dotato di una possente cinta muraria, della quale sono rimasti i ruderi, insieme ad alcune porte storiche. La caratteristica di Spello sono le strade e  i vicoli che salgono sulla collina dove sorge il centro storico. Qui trovate pittoresche piazze e piazzette, su cui si affacciano chiese e palazzi signorili. Le vie e viuzze del borgo sono cinte da antiche case in pietra, che in primavera si riempiono di fiori ai balconi e alle finestre. Un luogo dove assaporare le prelibatezze della cucina locale.

Castelmezzano

castelmezzano, borgo d'italia
Castelmezzano, Basilicata (iStock)

Incastonato nello spettacolare panorama delle Dolomiti Lucane, Castelmezzano è un caratteristico borgo della Basilicata, situato in provincia di Potenza, di origini antichissime. Per Castelmezzano passarono greci, romani, saraceni, longobardi e normanni. Questi ultimi costruirono qui il loro presidio, tra l’XI e il XIII secolo, con un castello di cui sono ancora visibili i resti. Proprio dal castello, chiamato Castrum Medianum, “castello di mezzo” per la sua posizione nella zona, viene il nome del paese: Castelmezzano. Il borgo ospita diverse chiese da visitare ed è meta di sport estremi, come il Volo dell’Angelo e il Ponte Nepalese. Per un San Valentino da brivido.

Neive

Neive, Langhe (SurkovDimitri, iStock)

Il pittoresco paese di Neive sorge sulle colline delle Langhe, in provincia di Cuneo, circondato dai vigneti tipici di questa zona del Piemonte. Neive è un borgo storico risalente al medioevo, formato da tipiche stradine acciottolate, che salgono fino alla Torre dell’Orologio del XIII secolo. Oltre agli edifici medievali, Neive ospita anche palazzi rinascimentali e settecenteschi. Il cuore del borgo è Piazza Italia, dove si affaccia l’antico Palazzo del Municipio. Neive è rinomato per le sue aziende vinicole e ospita numerose osterie e ristoranti ricavati in antiche cantine ristrutturate, dove gustare i vini e le specialità gastronomiche del posto. A Neive così come nelle altre cittadine delle Langhe si può praticare il wine trekking. Per un San Valentino tra bellezze del paesaggio e buona tavola.

Conca dei Marini

Conca Dei Marini, Costiera Amalfitana (iStock)

Sulla Costiera Amalfitana, in provincia di Salerno, si affaccia Conca dei Marini, un piccolissimo borgo formato da case ed edifici arrampicati sul costone roccioso a strapiombo sul mare. La forma a conca della costa dà il nome al paese. Con i suoi 1,13 km² è il quarto comune italiano più piccolo per superficie, abitato da poco più di 700 abitanti. Nonostante le dimensioni ridotte, Conca dei Marini ospita diversi monumenti, tra chiese e torri affacciate sul mare. Il paese è chiamato anche la città dei naviganti per l’antica presenza di un elevato numero di marinai esperti di tecniche di navigazione. Marina di Conca, con il borgo dei pescatori e l’approdo per le barche, è la parte più suggestiva del paese, oggi è centro turistico e stabilimento balneare. Da visitare la vicina Grotta dello Smeraldo, dove dal 1956 è allestito sul suo fondale un suggestivo presepe subacqueo.

Dolcecqua

Dolceacqua_Liguria
Dolceacqua, Liguria (iStock)

In Liguria troviamo il bellissimo borgo di Dolceacqua, che sorge  nell’entroterra di Ventimiglia e della Riviera dei Fiori, in provincia di Imperia. Si tratta di un caratteristico borgo medievale, situato nella stretta Val Nervia e affacciato sul torrente omonimo. La parte storica di Dolceacqua è dominata dall’imponente Castello dei Doria, raggiungibile attraversando l’antico ponte in pietra a schiena d’asino sul Nevia. Passeggiare per la stradine e i vicoli di Dolceacqua vi farà vivere l’esperienza di una favola.

Gangi

Gangi e l’Etna

In Sicilia, un posto bellissimo per una fuga di San Valentino è il borgo di Gangi, situato sul Monte Marone, nell’entroterra della provincia di Palermo, al confine con quella di Enna e vicino al Parco delle Madonie. Gangi è molto caratteristico, il suo centro storico risale al 1.300 e offre una vista spettacolare sull’Etna. Le sue piazze e stradine ospitano numerosi monumenti storci. Tra i principali ricordiamo il Castello, l’Abbazia di Gangi Vecchio e la Chiesa del Santissimo Salvatore. Dal 2012 Gangi fa parte dei Comuni “Gioiello d’Italia”, titolo attribuito dalla presidenza del Consiglio dei Ministri, mentre nel 2014 è stato eletto Borgo dei Borghi.

Pitigliano

Pitigliano (ThinkStock)

Infine, per il vostro San Valentino 2018 al borgo vi proponiamo un altro bellissimo luogo della Toscana: Pitigliano. Il borgo sorge su una collina di tufo della Maremma, in provincia di Grosseto, vicino al Lago di Bolsena, ha un profilo molto caratteristico e offre una vista spettacolare sul paesaggio circostante. Pitigliano ha un meraviglioso centro storico, pieno di monumenti ed edifici di pregio. Insieme alle chiese cattoliche, gli altri edifici religiosi importanti sono la Sinagoga e il cimitero ebraico. Tra i palazzi da vedere segnaliamo Palazzo Orsini, inizialmente costruito come rocca nei secoli XI-XII, poi divenuto di proprietà della potente famiglia Orsini alla fine del XIII secolo e oggetto di ristrutturazioni.

Tra le altre proposte per San Valentino 2018 segnaliamo:

A cura di Valeria Bellagamba