ViaggiNews

Terremoto ad Ischia: le zone colpite

martedì, 22 agosto 2017

Il potente sisma che ha colpito Ischia, causando al momento due vittime e decine di feriti e dispersi, ha interessato la zona occidentale e meridionale della splendida isola campana, colpendo particolarmente le località di Casamicciola, Lacco Ameno e Forio d’Ischia.

Ischia fa parte assieme a Procida, Vivara e Nisida, delle isole Flegree e si trova di fronte alla costa flegrea, nel golfo di Napoli, a poche miglia di distanza da Pozzuoli e da Napoli. Dal capoluogo campano dista 18 miglia. Proprio da Pozzuoli e da Napoli partono i traghetti per l’isola di Ischia.

Con i suoi oltre 60mila abitanti è la terza isola più popolosa del Tirreno dopo la Sicilia e la Sardegna. Le sue misure sono ridotte:  10 km da est a ovest di larghezza e 7 da nord a sud di altezza, con una superficie di 46, 3 kmq ed una linea costiera di 34 km. Ischia ha anche una zona montana con un importante rilievo che è il monte Epomeo, al centro dell’isola, con i suoi 788 metri.

Ischia attira milioni di turisti per la sua bellezza, le sue spiagge e le sue acque termali. Sull’isola sono presenti infatti decine di centri termali di ogni dimensione e sorgenti naturali. Il turismo di Ischia ha un picco durante l’estate, ma è costante durante tutto l’anno.

Le zone di Ischia colpite dal sisma

L’epicentro del sisma avvenuto nella serata del 21 agosto è stato in mare ad un miglio di distanza dal Faro di Punta Imperatore sulla costa occidentale dell’isola. I comuni e le località limitrofe sono le più colpite dalla violenta scossa.

Casamicciola è una delle località dove si sono registrati molti danni e purtroppo anche due vittime. Si trova nella parte settentrionale dell’isola a poca distanza da Ischia. Da qui parte la litoranea che collega con l’altra località turistica più amata dell’isola, Lacco Ameno. Casamicciola è famosa per le sue spiagge, quella della Marina e degli Inglesi, e per i suoi centri termali, tra cui il più celebre è quello del Castiglione. Decine gli alberghi, i ristoranti ed i locali che l’animano. In estate il suo lungomare e i suoi vicoli sono un brulicare di turisti.

Proseguendo sulla litoranea incontriamo la località di Lacco Ameno del cui comune fa parte il celebre centro termale di Negombo immerso nella baia di San Montano, punto estremo nord occidentale dell’isola. Di fronte il lungomare di Lacco Ameno il famoso e fotografato scoglio a forma di fungo. Scendendo verso la costa sud incontriamo la spiaggia di San Francesco, una delle più belle dell’intera isola e i giardini de La Mortella ed entriamo così nel comune di Forio con il suo bel lungo mare, la Chiesa del Soccorso, il centro termale Poseidon affacciato sulla meravigliosa spiaggia di Citara.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: