ViaggiNews

Terremoto a Ischia: crolli e feriti a Casamicciola

martedì, 22 agosto 2017

Terremoto ad Ischia con crolli e purtroppo due morti e 25 dispersi La scossa è avvenuta alle 20.57 di magnitudo 3,6 con epicentro in mare ad una profondità, stimata dall’Istituto Nazionale di Geofisica, di 10 km. I comuni più vicini all’epicentro sono quelli della costa occidentale dell’isola: Forio d’Ischia, Serrara Fontana, Lacco Ameno, Barano d’Ischia e Casamicciola Terme.

Proprio a Casamicciola si sono verificati i maggiori danni. Molti i crolli e si temono che ci siano vittime sotto le case crollate. Una donna è morta a causa a causa del parziale crollo della Chiesa di Santa Maria del Suffragio. Proprio nella piazza centrale della località termale è crollata una palazzina abitata: sembrano esserci sette persone di cui tre bambini sotto le macerie; una vittima è stata estratta da un edificio crollato; la Chiesa del Purgatorio è andata distrutta. “In Piazza Maio a Casamicciola (Ischia) ci sono case che hanno subito grossi crolli – ha riferito il vicesindaco Silvitelli -. Siamo molto preoccupati. La scossa qui è stata avvertita fortissima”.

A Lacco Ameno la scossa è stata avvertita molto forte e ci sono stati piccoli crolli, ma sembra al momento nessun ferito. La gente si è riversata per le strade, ma con il black out è stato difficile muoversi. E’ stato evacuato l’ospedale per via delle numerose crepe:  “solo 5 degenti intubati resteranno nella struttura”ha detto il sindaco del comune di Lacco Ameno, Giacomo Pascale.

Numerosi sono gli alberghi isolati anche a causa del black out che ha colpito diverse aree dell’isola. Molti clienti sono scesi in strada con le valigie. La popolazione ed i turisti non vogliono rientrare nelle case e negli hotel e molti sono pronti a passare la notte all’adiaccio.

Il sisma è stato avvertito anche nell’area flegrea di Bacoli, di Pozzuoli e del Monte di Procida. Nessun danno registrato né a persone, né a cose.

Le zone d’Ischia colpite dal sisma

Le zone colpite dal sisma si trovano nella parte occidentale e meridionale dell’Isola di Ischia e sono alcune delle località più note e amate dai turisti. In questa parte dell’isola si trovano alcune delle spiagge più belle e alcuni dei centri termali più famosi. Ad essere meno interessata dal sisma è stata la parte di Ischia, capoluogo dell’Isola, e di Ischia Porto dove si trova il celebre castello Aragonese.

Casamicciola è una delle località più colpita del sisma. Qui partono e arrivano i traghetti da Pozzuoli e Napoli, qui si trovano decine di hotel, ristoranti e locali ed il celebre centro termale Castiglione. A poca distanza alla baia di San Montano si trova il complesso termale del Negombo, uno dei più amati dai turisti e la bella spiaggia della baia. Procedendo verso ovest si incontra la splendida spiaggia di San Francesco ed i Giardini de La Mortella e si arriva poi a Forio, un altro dei centri dell’isola. E proprio a poca distanza da Forio c’è il Faro di Punta Imperatore e ad un miglio di distanza dal Faro si trova in mare l’epicentro del sisma.

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: