ViaggiNews

Il canyon più bello d’Europa si trova in Italia

giovedì, 3 agosto 2017

Gola di Su Gorropu, Supramonte (eigene Fotografie, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Lo sapevate che il canyon più bello d’Europa si trova in Italia? A dircelo sono i britannici del Telegraph, in un articolo dedicato a questa bellezza del nostro Paese da pochi conosciuta. Si tratta della Gola di Gorropu o Su Gorropu e, come si evince dal nome, si trova in Sardegna. Ecco tutti i particolari su questa meraviglia del nostro territorio, tutta da scoprire.

Il canyon più bello d’Europa è in Sardegna

Il territorio della Sardegna è ricco di straordinarie bellezze naturali, dalle meravigliose coste al suggestivo entroterra. Un territorio antico e selvaggio, pieno di luoghi sempre pronti a stupire il visitatore. Spesso di queste bellezze nemmeno ce ne accorgiamo o non ne riconosciamo il giusto valore. Presi dalla ricerca di posti esotici o dalla cattiva abitudine di darli per scontati. Eppure basta girare lo sguardo e fare davvero pochissima strada per trovare o scoprire delle bellezze uniche, che tutto il mondo ci invidia.

Così si può dire per la Gola di Gorropu o Su Gorropu, detta anche Su Gorroppu, un profondo canyon del Supramonte, che i britannici del Telegraph hanno eletto canyon più bello d’Europa. La gola si trova nel Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu, a sud dell’Area Archeologica del Monte Tiscali e ad una ventina di km a sud-ovest di Cala Gonone. Sul tratto di costa corrispondente a Su Gorropu, appena più a nord, si affaccia sul Golfo di Orosei la bellissima Cala Luna. Ma il territorio montuoso e impervio impedisce un collegamento diretto tra i due luoghi. La Gola di Gorropu segna il confine tra i comuni di Orgosolo e Urzulei. Situata a est del primo comune e a nord del secondo.

Il canyon di Gorropu è stato creato dall’azione erosiva delle acque del Rio Flumineddu, che hanno forgiato una gola alta oltre 500 metri e larga dalle poche decine ai 4 metri. È considerata uno dei canyon più profondi d’Europa. Il paesaggio che offre è selvaggio e ricco di fascino, grazie anche ad alcune specie vegetali e animali esclusive di questo territorio, come la pianta a fiori aquilegia di Gorropu, detta anche nuragica, gli anfibi geotritone del Supramonte ed eurprotto sardo.

Pischina Urtaddala, Gola di Gorropu, Supramonte (Unukorno, CC BY 4.0, Wikicommons)

Per raggiungere il canyon di Gorropu si deve intraprendere un’escursione piuttosto lunga e impegnativa. La via di accesso più facile è quella che parte dalla località Genna Sìlana, all’altezza della strada statale 125, nel comune di Urzulei. Qui si trovano il parcheggio, un bar e un albrgo. Un altro percorso escursionistico, più impegnativo e per esperti, è quello del sentiero Sedda ar Baccas – Gorropu B-502, che passa dietro la montagna, incontrando il Pinneto di Sedda Ar Baccas, la Tomba dei Giganti di Sedda Ar Baccas, la Pischina Urtaddala e la Cascata Su Cunnu ‘e S’Ebba. Un percorso di 12 km con un dislivello di 200 metri, della durata di circa tre ore.

Alle spalle della Gola di Gorropu, verso ovest, si trovano la Grotta Su Poiu Nieddu e Su Hone De Sa Ide O Pietraia di Gorropu.

Insomma un territorio tutto da scoprire, nonostante non sia facile da attraversare. Sicuramente il sogno per gli amanti del trekking.

VIDEO: Gola di Gorropu, in Sardegna, il canyon più bello d’Europa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: