ViaggiNews

Sciame di meteore 12 luglio: cosa sapere sulle stelle cadenti del 2017

martedì, 11 luglio 2017

sciame meteore

Sciame meteore o stelle cadenti (Thomas Bresson, via Wikicommons. Licenza CC BY 3.0)

Arriva il primo sciame di meteore dell’estate 2017, ovvero le stelle cadenti. Non c’è bisogno di aspettare la notte di San Lorenzo del 10 agosto. Il primo appuntamento con le stelle cadenti estive è già dal prossimo 12 luglio. Tutti con il naso all’insù ad ammirare lo spettacolo.

L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi dall’Unione Astrofili Italiani, segnalando che già dalla prima metà del mese di luglio sono aumentati gli sciami meteorici visibili. Sarà uno spettacolo eccezionale, con la possibilità vedere anche più di 20 meteore all’ora. Stelle cadenti a pioggia, per esprimere tutti i desideri che volete, tempo permettendo.

Stelle cadenti a luglio: quando e come vederle

I primi sciami di meteore che vedremo nel cielo notturno sono le beta Capricornidi, il 12 luglio, quando si verificherà il picco. La particolarità di queste stelle cadenti sta nell’essere delle meteore lente e molto brillanti in cielo, che tendono a frammentarsi nel contatto con l’atmosfera, con una suggestiva esplosione finale. Anche i più distratti non potranno non vedere queste particolari stelle cadenti.

Quindi faranno la loro comparsa le Aquilidi, il loro sciame attraverserà un’area compresa tra le costellazioni dello Scudo e dell’Aquila. Il picco è previsto tra il 17 e il 18 luglio.

Poi nei giorni successivi transiteranno in cielo altri gruppi di stelle cadenti: lo sciame delle omicorn Draconidi, dalla costellazione del Dragone, è atteso nel cielo del 18 luglio. Le alfa Cignidi, dalla costellazione del Cigno, saranno visibili tra il 20 e il 21 luglio. Infine le meteore delta Acquaridi, dalla costellazione dell’Acquario, potranno vedersi a fine mese.

Spettacoli da non perdere e da godersi insieme agli amici, con la persona amata, e perché no, anche in solitaria.

Tutte le informazioni dettagliate sugli sciami di meteore di luglio 2017, con i giorni e le ore migliori per vederle, le trovate sul sito web dell’Unione Astrofili Italiani.

Per riuscire a vedere bene le stelle cadenti, l’importante è scegliere il luogo adatto. Che sia in campagna, in montagna o al mare, l’inquinamento luminoso deve essere assente. Meglio scegliere i luoghi isolati e bui.

Vanno bene anche le spiagge delle località turistiche, visto che molti saranno in vacanza al mare. È sufficiente che non siano illuminate né troppo vicine alla città. Lunghe spiagge deserte di aree e riserve marine, calette nascoste, baie libere e selvagge. Vi abbiamo già segnalato le spiagge più belle dove ammirare le stelle cadenti.

Se invece siete in montagna, ancora meglio. Qui il cielo è più limpido e “vicino”, con scarso inquinamento luminoso.

Per poter ammirare lo spettacolo delle stelle cadenti ed esprimere i propri desideri quello che serve è armarsi di tanta pazienza. Anche se è annunciata una intensa pioggia di meteore, occorre aspettare e non avere fretta di vedere la loro scia luminosa attraversare il cielo. La pazienza è la virtù di chi sa aspettare e comunque all’occhio umano serve del tempo per abituarsi a stare al buio e cogliere le stelle che cadono dal cielo. Inoltre, l’orario migliore per vederle è poco prima dell’alba. Se ci tenete tanto a vedere questo spettacolo, programmate la sveglia per la notte fonda. Non ve ne pentirete.

VIDEO: stelle cadenti

Tags:

Altri Articoli Interessanti: