Norwegian Air lancia i voli a 60 euro per New York

Norwegian Airlines
Norwegian Airlines

Voli low cost dall’Europa agli Stati Uniti. E’ questa la grande sfida che le compagnie aeree low cost si stanno giocando e che ben preso rivoluzionerà il mercato dell’aviazione civile mettendo ancora più in crisi le compagnia di bandiera. Raggiungere con poche decine di euro New York è un sogno che a quanto pare diventerà realtà nel giro di poco più di un anno grazie all’intuizione e alla volontà della Norwegian Air che sta bruciando la concorrenza.

I voli negli States a prezzi iper scontati è un pallino del patron della Ryan Air, Micheal O’Leary, ma finora a degli annunci altisonanti ‘con 10 euro da Roma a New York’ non sono seguiti i fatti. D’altronde per affrontare un volo negli States la Ryan dovrebbe disporre di aerei che al momento non ha e quindi per adesso almeno non è un progetto fattibile. C’ha provato anche la Wow Air rivelando che ben presto collegherà Parigi a Boston con voli a 90 euro. Ma sono tutte idee e progetti che finora non hanno visto realizzazione pratica.

Invece la Norwegian Air sta mostrando concretezza ed aggressività per collegare davvero l’Europa e gli States a prezzi low cost. Bjorn Kjos, capo della compagnia, ha rivelato che dal 2017 partiranno i collegamenti fra il Vecchio Continente ed il Nuovo a partire da 60 euro a tratta. E non è solo un annuncio.

La Norwegian ha effettivamente i soldi ed i mezzi per poterlo rendere reale. Dispone infatti nella sua flotta  di 100 Boeing 737 Max in grado di volare tra Europa e Stati Uniti inoltre l’idea è di operare su aeroporti più piccoli e meno trafficati e quindi più economici.

Previous articleCina, paura sul Ponte di cristallo: si rompe il vetro
Next articleHalloween 2015 a Londra: le offerte migliori per un weekend da paura
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.