ViaggiNews

Itinerari di primavera in Lombardia: cinque proposte imperdibili

lunedì, 3 aprile 2017

itinerari di primavera

Villa Melzi d’Eril, Bellagio (RaminusFalcon, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Per i weekend o le gite domenicali, vi proponiamo 5 itinerari di primavera in Lombardia. La regione dell’Italia del Nord ha un territorio ricco di bellezze naturali e città d’arte, tutto da scoprire. Dai laghi dove si affacciano splendide ville alle montagne con paesini caratteristici dove gustare le prelibatezze locali e fare escursioni, sono tante e inaspettate le occasioni di viaggio in Lombardia. Ecco i luoghi da visitare e i percorsi da seguire.

Sempre in tema di itinerari primaverili, vi ricordiamo le nostre proposte per Piemonte, Toscana, Veneto, Trentino Alto Adige e Umbria.

Itinerari di primavera da fare in Lombardia

Vi segnaliamo qui cinque itinerari di primavera per i vostri viaggi, vacanze, gite e weekend in Lombardia. Tra bellezze paesaggistiche, centri d’arte, sport, relax e gastronomia. Le proposte sono davvero tante e tutte molto interessanti.

    • Itinerario nella natura

Lago di Como (Thinkstock)

La Lombardia è una regione molto ricca dal punto di vista naturalistico. Montagne, vallate, laghi, fiumi, pianura e colline disegnano il suo paesaggio. C’è davvero tanto da scoprire, per chi ancora non la conoscesse e tanti sono gli scorci incantevoli. Le Alpi lombarde al confine con la Svizzera e il Trentino, il gruppo dell’Ortles-Cevedale con il Parco Nazionale dello Stelvio, l’Adamello con l’omonimo parco regionale, i laghi di Garda, Como, Maggiore, Lugano, Varese, Endine e Idro. Le Prealpi bergamasche, le colline della Franciacorta e le aree naturali dei fiumi Adda, Ticino e Mincio. Sono davvero numerosi i percorsi naturali della Lombardia.

    • Itinerario enogastronomico

Vigneti della Franciacorta (Roberto Cerruti, iStock)

Anche dal punto di vista enogastronomico, la Lombardia ha una ricca offerta di piatti tipici e vini locali. Sul fronte del vino, la zona più famosa è quella Franciacorta, in provincia di Brescia, a sud del Lago d’Iseo, famosa per la produzione dello spumante. Un luogo da visitare anche in primavera, seguendo appositi percorsi di wine trekking con degustazioni in aziende vinicole e cantine. Da non perdere, poi, le specialità della Valtellina e i suoi famosi pizzoccheri. Gli amanti della cucina di montagna troveranno tante prelibatezze anche nelle valli delle Bergamasca, dove gustare polenta, cacciagione e piatti a base di formaggio. Nelle città non possiamo non citare la cucina milanese con la famosa cotoletta fritta, il risotto allo zafferano e il classico ossobuco. Mantova è regina della buona cucina con i tortelli di zucca e la torta sbrisolona. Da assaggiare gli agnolotti di Cremona e i suoi dolci tipici, su tutti il torrone.

    • Itinerario sportivo

Mountain bike nella Alpi di Livigno, Valtellina (iStock)

La Lombardia offre tantissime occasioni di sport, con percorsi ed escursioni dedicate e numerosi impianti attrezzati. Già in primavera si possono fare gite in barca o battello sui laghi e sui fiumi e canali navigabili. Da non perdere le escursioni in barca sul Garda, sul Lago d’Iseo e sul Mincio. In montagna, la bella stagione invoglia a fare lunghe passeggiate e trekking. Da non perdere i numerosi itinerari dedicati alla mountain bike sulle Alpi, specialmente in Valtellina. La regione, poi, è ricca di ciclovie, come quella della Val Seriana. Una pista ciclabile costeggia il Lago di Garda. Per fiumi e torrenti vengono organizzate traversate in canoa e kayak. Per gli appassionati del genere consigliamo l’originale rafting slow sul fiume Ticino. Sui laghi di Como e Garda si praticano windsurf e kitesurf. Consigliamo le passeggiate e le arrampicate sulla Presolana e sulle Orobie, con diversi percorsi organizzati. Gli irriducibili dello sci, poi, hanno ancora a disposizione piste innevate sull’Adamello, lo Stelvio e a Livigno, con piste ad alta quota.

    • Itinerario culturale

Chiostro di Santa Maria delle Grazie a Milano (Haragayato, CC BY-SA 2.5, Wikicommons)

Per gli amanti del turismo culturale la Lombardia è una miniera d’oro: qui troviamo bellissime città d’arte, piene di capolavori architettonici, musei e monumenti importanti. Piccoli centri ricchi di storia che custodiscono autentici tesori, poi ville signorili e siti archeologici. Tra le città non possiamo non citare Milano, i suoi musei e monumenti, dal Duomo alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove è custodito il Cenacolo Vinciano e dove ammirare la Sagrestia Vecchia e il bel chiostro del Bramante. Ricordiamo Sant’Ambrogio e la zona storica dei Navigli. Poi Bergamo, con la magnifica Città Alta e le mura venete, Cremona e il Duomo, Mantova con i suoi palazzi signorili, i centri storici di Brescia, Monza e Pavia.  Siti di interesse culturale si trovano anche nei centri più piccoli, come Sabbioneta, Soncino, Crema, Clusone e tanti altri. Da non perdere, poi, gli splendidi borghi sui laghi e le ville e i castelli che qui si affacciano, su tutti Bellagio e Varenna sul Lago di Como, Sirmione sul Lago di Garda, Lovere su quello d’Iseo. Senza dimenticare le ville della Brianza e della provincia di Milano. Infine, da vedere assolutamente le incisioni rupestri della Val Camonica, antichissima testimonianza preistorica, Patrimonio dell’Umanità Unesco.

    • Itinerario del benessere

Terme di Sirmione

La Lombardia ha una vasta offerta di località termali e centri benessere. I più famosi e frequentati dono quelli di Sirmione, con le vasche affacciate sul Lago di Garda, Bormio, sotto lo Stelvio e con uno spettacolare panorama sulle montagne, San Pellegrino Terme, con il suo famoso stabilimento, e Boario Terme, a nord del Lago d’Iseo. Milano e le città più importanti della regione ospitano, poi, numerosi centri benessere e spa di lusso, dove dedicarsi al relax più totale e alla cura del corpo.

Itinerari di primavera in Lombardia: Lago di Garda. VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: