ViaggiNews

Idee di viaggio | Vacanze verdi: i migliori itinerari in bicicletta per l’estate 2011

venerdì, 1 luglio 2011

TURISMO BICICLETTA ITINERARI ESTATE 2011/Roma-Il cosiddetto turismo verde si è diffuso soprattutto tra i più giovani in Italia tanto che, secondo statistiche recenti, il 15 % degli under-30 è disposto a viaggiare in bicicletta durante le vacanze. Muoversi su due ruote, oltre a non inquinare l’ambiente, permette di risparmiare denaro e di vivere le ferie a stretto contatto con la natura. Il quotidiano inglese The Guardian ha stilato in occasione dell’estate 2011 una lista con i migliori itinerari in bicicletta del mondo. Ecco la nostra selezione:

 

Annecy, Francia

Il lago di Annecy si trova sulle Alpi Francesi, al confine con la Svizzera. Nonostante la zona sia prevalentemente montuosa, il lungolago offre oltre 50 km di piste ciclabili in piano; per i più avventurosi, non mancano invece itinerari tra i passi in alta quota. Durante i tour, è possibile fare una sosta per un bagno nelle acque turchesi oppure assaggiare i formaggi locali nei numerosi ristoranti all’aperto. Per una gita di qualche giorno sulle due ruote, è possibile visitare Aix Le Bain, che si trova sull’omonimo lago e offre panorami mozzafiato sulle vicine montagne.

 

Langkawi, Malesia

L’isola di Langkawi rappresenta un paradiso per quanti amano i brividi della natura selvaggia. I percorsi si snodano tra fitti boschi tropicali, dove si trovano diverse cascate dove rinfrescarsi durante la pedalata. Le spiagge dell’isola hanno spiaggia bianca e mare cristallino, ma per arrivarci è necessario scalare in bicicletta il monte Gunung Raya, che con i suoi 881 metri è il punto più alto (e panoramico) dell’isola.

 

Londra-Hever Castle, Inghilterra

Considerata un classico delle gite domenicali, la strada che collega Londra al Castello di Hever attraversa i giardini più colorati (e pianeggianti) del Kent. Sebbene l’intero itinerario richieda poche ore, si tratta di un piacevole diversivo per chi non possa più sopportare il caos metropolitano di Londra. Il Castello di Hever, che è costituito in realtà da un borgo in stile Tudor fortificato, conserva 5\ splendidi interni ed è circondato da un profondo fossato collegato alla terra da un ponte levatoio. Per una sosta culinaria, è possibile fermarsi a West Peckham, dove si trovano diversi pub conosciuti per la loro birra artigianale e per i pie al pesce e carne.

 

Jotunheimen National Park, Norvegia

Jotunheimen è un parco nazionale dove si trovano le montagne più alte della Norvegia. Nel parco si trovano valli incontaminate coperte da boschi di conifere le cui strade sono percorribili solo in bicicletta. Se si sale sulle montagne, si può godere di una splendida vista sulle montagne e sul mare; chi ama pedalare in modo più dolce, in alternativa, può percorrere la via ciclabile tra Borluag e Turtago che si snoda tra profondi fiordi dove è possibile osservare diversi uccelli marini. Di sera, gli abitanti locali solitamente si incontrano per guardare le stelle dopo aver gustato in compagnia specialità tipiche come il Falukorv (salsiccia) e le Kottbullar (le famose polpette).

 

Salar de Uyuni, Bolivia

Il Salar de Uyuni è il deserto di sale più grande del mondo; profondo diverse decine di metri, deriva da un enorme lago salato preistorico, che, una volta asciugatosi, ha lasciato una distesa di sale di circa 12 chilometri quadrati. Esplorare il deserto di giorno (di notte la temperatura raggiunge i 20 grazi sotto zero) in bicicletta rappresenta un’esperienza unica per osservare le specie che qui si riproducono (come i fenicotteri) o per visitare l’Isla del Pescato, una formazione rocciosa a forma di pesce dove sono stati trovati reperti Inca e Tiahuanaco.

 

Cristina Mauri

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: