I 3 borghi sull’acqua mozzafiato nel Lazio: dove andare in estate

Nel Lazio ci sono dei borghi sull’acqua bellissimi e alcuni poco conosciuti. Dove andare quando salgono le temperature

Il Lazio è disseminato di borghi bellissimi. Piccoli gioiellini immersi nella natura, posti paradisiaci a poca distanza da Roma. E alcuni di questi borghi del Lazio lasciano davvero senza fiato: sono infatti dei borghi sull’acqua. Cascate, laghi o fiumi che rendono questi paesini degli autentici capolavori e luoghi ancor più desiderabili in piena estate.

Quando le temperature infatti salgono bisogna allontanarsi da Roma (o rifugiarsi nei pochi posti freschi della Capitale) e andare in mezzo alla natura. Fra boschi e corsi d’acqua si troverà un po’ di desiderato refrigerio.

I 3 borghi sull’acqua del Lazio più belli

Ci sono borghi che sembrano disegnati da un pittore o usciti fuori da un libro di fiabe. In effetti non capita spesso di trovare un paese con una cascata o un borgo con un ponte sul lago. Nel Lazio invece si possono trovare dei borghi così.

Questa regione è infatti ricchissima di corsi d’acqua, laghi, laghetti e cascate di ogni dimensione. Un vero paradiso specie in estate quando il caldo è spesso torrido. Abbiamo scelto 3 borghi sull’acqua più belli del Lazio, posti mozzafiato a poca distanza da Roma.

  • Isola del Liri
  • Castel di Tora
  • Trevi nel Lazio

Isola del Liri, il borgo con la cascata

A una novantina di km da Roma si trova uno dei borghi più particolari non solo del Lazio, ma di tutta Europa: Isola del Liri. Si tratta di un borgo che si sviluppa proprio su un’isola – come il nome d’altronde suggerisce – circondata dal fiume Liri. Il fiume all’altezza dello spettacolare Castello Boncompagni Viscogliosi si separa formando due bracci e due cascate. Le cascate formano due salti impetuosi: quello della Cascata Grande è di ben 27 metri.

Oltre alla spettacolare cascata che già da sola vale il viaggio a Isola del Liri ci sono molte cose da vedere. Questo paesino infatti è stato un importante centro nel Medioevo parte del Ducato di Sora e residenza dei duchi. Così oltre al Castello ci sono da vedere chiese e molti palazzi risalenti al 1600 tra cui la particolare Villa Lefebvre.

Castel di Tora, il borgo sul lago

E’ uno dei posti migliori dove andare per chi cerca frescura. Ci troviamo infatti in provincia di Rieti a 600 metri di altitudine nella splendida riserva natura di Monte Navegna e Monte Cervia.

Qui sorge l’antico borgo medievale di Castelvecchio oggi Castel di Tora affacciato sulle rive del lago artificiale del Turano. La creazione del lago risale alla costruzione della diga negli anni ’30 che ha cambiato notevolmente il paesaggio della zona creando qualcosa di unico.

Visitare il borgo di Castel di Tora è come fare un salto nel passato: le strette viuzze, le cantine scavate nella roccia, le chiese del 1500 e i resti del Castello risalente all’anno 1000. E poi bisogna andare in giro per escursioni nei splendidi boschi intorno al paese e poi attraversare il ponte che collega a Colle di Tora.

Trevi nel Lazio, le cascate più belle del Lazio

Nel Lazio ci sono molte cascate come quelle di Monte Gelato o di Cineto Romano, ma le più belle e spettacolari sono quelle di Trevi nel Lazio. Ci troviamo in provincia di Frosinone, uno dei borghi più belli del Lazio e uno dei più freschi in estate.

Si trova infatti a oltre 800 metri di altitudine tra i monti Simbruini e i Monti Ernici in una delle zone più verdeggianti di tutta la regione. Il borgo è tipicamente medievale e nasconde importanti edifici come la Collegiata di Santa Maria Assunta e il Castello Caetani che domina il paese. E l’acqua?

Le cascate di Trevi si trovano a una manciata di km dal borgo e sono un vero spettacolo. si trovano poco prima della confluenza del fiume Simbrivio con l’Aniene. Si raggiungono facilmente con un sentiero ben segnato.

I paesini sull’acqua per una gita d’estate

Quando è estate il mare del litorale laziale chiama, ma per trovare vera frescura e godere di posti mozzafiato conviene andare all’interno per scovare i borghi sull’acqua più belli del Lazio.

Previous articleFrasi per il mese di agosto: aforismi e citazioni per augurare buone vacanze
Next articleLa grotta delle lucciole: un’esperienza magica da togliere il fiato
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.