Come disintossicarsi dalla tecnologia in vacanza: barca a vela edition!

Un’idea di viaggio innovativa: un’esperienza di digital detox in barca con Sailogy e tanti consigli da portare poi nella nostra quotidianità.

Ogni giorno siamo abituati ad avere svariate tecnologie a nostro servizio. Dal cellulare, al tablet passando per il computer ovviamente. Ci servono per lo svago, ma anche per il lavoro e troppo spesso ci troviamo quindi ad avere un legame continuo e diretto con i nostro doveri lavorativi anche quando dovremmo riposarci.

Digital Detox in barca a vela
Idee di viaggio: in barca a vela senza cellulare – AdobeStock

Se da un lato questo ci ha portato ad essere multitasking, dall’altro non siamo quasi più capaci a prenderci del tempo per noi senza interferenze. Ecco allora che almeno in vacanza dovremmo fare un po’ di digital detox e se non ci riusciamo da soli, Sailogy ha trovato il modo di farci dimenticare della tecnologia… in barca a vela!

Come fare digital detox in vacanza

Sailogy, piattaforma online di noleggio barche per le vacanze, ha quindi pensato ad una formula originale di viaggio all’insegna dell’addio al digitale! Grazie alla collaborazione con Alessio Carciofi, esperto di Digital Wellbeing, si è scoperto come – soprattutto in barca – questa esperienza di digital detox trovi la sua migliore collocazione.

Riflettere e meditare guardando il mare

In primis, grazie proprio all’essere in mezzo al mare, riusciamo a rilassarci e a provare l’esperienza di concentrarsi su se stessi e, al massimo, sulla meraviglia naturale che ci circonda. Troviamo tempo per riflettere e per “meditare” sulle nostre esigenze spesso trovando anche soluzioni più interessanti ed efficaci a dei problemi che ci portiamo dentro da tempo.

Godere del silenzio della natura incontaminata

Questa prima esperienza di viaggio durerà 5 giorni e porterà i partecipanti a scoprire l’Isola d’Elba oltre che a ritrovare un giusto rapporto con la tecnologia. I consigli dell’esperto sono infatti quelli di concentrarsi ad esempio sui rumori della natura e, in questo caso, del mare che regalano un senso di benessere e di rilassatezza. Si cercherà poi di godere del silenzio e del tempo che ci viene donato come vera e propria attività di “decompressione” dalla frenesia della routine quotidiana.

Nuove buone abitudini per disintossicarsi

Nel corso della vacanza si cercheranno poi di inserire nelle abitudini di tutti i partecipanti delle nuove abitudini sane come la valorizzazione del riposo, soprattutto prima di dormire. A bordo poi sarà difficile avere sempre con sé il proprio smartphone per una questione pratica, ma questi giorni di detox possono aiutarci a trovare anche in casa delle stanze o dei momenti in cui il cellulare, ad esempio, non deve mai entrare.

Si imparerà poi che in barca ci si deve dedicare ad una azione alla volta, concentrandosi solo su di essa. Una buona pratica che si può utilizzare anche al lavoro, per evitare di subire interruzioni e cali di attenzione passando da un argomento all’altro.

Non mancheranno poi suggerimenti pratici come quelli inerenti l’utilizzo delle notifiche che vanno selezionate con attenzione per evitare di ricevere trilli e squilli in continuazione durante la giornata, ricordandosi che non è necessario rispondere a tutti subito.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sailogy (@sailogy_com)

 

La speranza è che alla fine di questo viaggio con Sailogy i partecipanti siano in grado di trasportare tutte le buone abitudini apprese in barca anche a casa e in ufficio, migliorando così la loro vita quotidiana. Questa è una delle tante idee di viaggio di cui vi abbiamo parlato spesso. Che ne dite? È quella che fa per voi?