Hunan, la città della lingua segreta delle donne

Hunan è una provincia che vanta una storia che tutti dovremmo conoscere: qui è nato il linguaggio segreto delle donne.

Hunan la storia della scrittura delle donne
Hunan, la città della lingua segreta delle donne. Credits Adobe Stock

La provincia di Hunan è un luogo molto suggestivo della zona Meridionale della Cina. Nota anche per essere il luogo di nascita di Mao Zedong e per la nascita del Nü shu, ovvero una vera e propria lingua segreta delle donne.

Oltre alla bellezza naturale di questa provincia fatta di montagne rocciose e piccoli villaggi rurali molto caratteristici, ma oltre a questo è una località che ha una storia da raccontare.

Hunan e il linguaggio segreto delle donne 

Innanzitutto è interessante capire come sia nato questo sistema di scrittura di genere e i motivi profondi. Nonostante possa sembrare un fatto curioso e bislacco, il perchè ruota al centro di questa curiosità linguistica che tocca anche la cultura di questa località.

La nascita del linguaggio delle donne: il Nü shu

Questo sistema non è inedito, è nato nella Cina del secolo XVII, un momento storico in cui le donne erano più sottomesse e rispetto alla condizione di oggi. Questo linguaggio è nato proprio per essere compreso e divulgato solamente dalle donne. Storicamente questa invenzione avvenne in seguito alla conquista della Cina di questa specifica provincia. Le donne ebbero modo di vedere sulla propria pelle un cambio radicale della loro cultura che da Matriarcale divenne Patriarcale.

Questo cambio obbligò ad una vera e propria trasformazione di tutte quei comportamenti sociali, inclusa la parola, modificando il dialetto della zona. Le donne con questa astuta idea, conservarono la lingua e la usarono per sfogarsi. Considerando poi che le donne erano per lo più analfabete. Nel tempo questo sistema linguistico venne usato anche su carta e stoffa: per poesie e anche ricami. Le donne erano solite cucire senza suscitare scalpore e questo permise loro di lasciare delle testimonianze proprio su quei tessuti.

La scoperta del Nü shu a Hunan

Se questo sistema venne ignorato dagli uomini nel primo periodo, quando venne scoperto furono tantissimi quelli che affibbiarono a questo registro un modo di insultare la società in cui vivevano. Ma nella realtà non era proprio così, le parole riguardavano più fatti riguardanti il matrimonio, famiglie e parole per le cerimonie nuziali. Di fatto erano parole che si rifacevano alla vita quotidiana di quelle donne. Questo sistema venne passato da generazioni femminili fino alla rivoluzione culturale cinese, dopo questo evento il Nü shu fu ritenuto un sistema pericoloso. Ad oggi chi conosceva questo sistema non c’è più, ma alcuni studiosi la conoscono grazie alle signore anziane che sono rimaste in questo luogo.

Il villaggio nella provincia di Hunan che conserva il Nü shu

La località di Puwei è un punto cruciale cercare qualche traccia di questo sistema di scrittura. Nel 2006 venne inserito nella lista dei patrimoni immateriali dal Consiglio di Stato cinese e dopo un anno dopo venne eretto un museo sull’isola di Puwei. Qui possiamo trovare video, dipinti e mostre, oltre che corsi di ricamo e scrittura. Recentemente è stato allargato e tiene anche un festival con cadenza annuale, dove vengono fatte conoscere poesie e canzoni nella lingua di Nü shu.

Cosa vedere a Hunan

La parola Hunan vuol dire A sud del lago e questo nome non è proprio casuale. Infatti questa provincia nasce proprio sul Lago Dongting, uno dei laghi dolci più grandi della Cina, il secondo per l’esattezza. Le città di questa zona sono caratterizzate da edifici tradizionali che vivono all’interno delle catene montuose.

Di grande impatto è la zona Wulingyuan-Zhangjiajie, dal 1992 è anche Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, famosa anche per aver dato l’ispirazione per la creazione della pellicola di Avatar.
Le zone sono 3: le montagne fluttuanti Hallelujah, il monte Tianzi e la riserva naturale della valle Suoxi e Yangjiajie. Dentro questo parco c’è l’ascensore esterno in vetro più alto del mondo. Segnaliamo anche il monte chiamato Porta del Paradiso ovvero, il  Tianmen. È possibile salirci con la funivia più lunga del mondo. Se preferite il percorso a piedi basta prendere la strada delle 99 curve e affrontare i 999 gradini fino alla vetta.

Hunan la storia della scrittura delle donne
Hunan e il linguaggio segreto delle donne. Credits Adobe Stock

Hunan è una provincia ricca di storia. Il linguaggio delle donne è una vera e propria testimonianza di tutte quelle voci che hanno cercato un modo per lasciar sopravvivere la propria personalità, in una società avversa. Per conoscere questo atto coraggioso basta scoprire questa località, che vanta anche di bellezze naturali uniche, come unica è la sua storia.