Le vacanze più avventurose da fare in Italia questo 2022

A volte non basta solamente organizzare un viaggio per staccare, dobbiamo optare per delle vacanze avventurose, una carica di adrenalina senza pari.

Viaggi avventurosi: i migliori in Italia
Le vacanze più avventurose da fare in Italia questo 2022. Credits Adobe Stock

Quante vacanze abbiamo posticipato negli ultimi anni? Per celebrare il ritorno alla vita, non serve una destinazione qualsiasi per celebrare questo momento. Quello di cui abbiamo bisogno è qualcosa che ci smuova e che ci dia una botta di adrenalina e per questo occorre scegliere delle vacanze avventurose.

Ecco le destinazioni che fanno di più al nostro caso, non solo luoghi incantevoli ma anche densi di attività adrenaliniche.

Non un viaggio qualsiasi: ecco le vacanze più avventurose da fare

Ci siamo crogiolati fin troppo dentro le nostre case, questi ultimi periodi sicuramente hanno lasciato un segno e cambiare aria è l’unica cosa che dobbiamo fare. Ma forse non basta, serve organizzare qualche attività avventurosa che ci faccia sentire vivi. Queste sono le destinazioni perfette per chi ama l’avventura.

  • Alpi Svizzere
  • Trentino alto-Adige
  • Umbria

Alpi Svizzere e la funivia avventurosa

Le Alpi Svizzere non hanno bisogno di presentazioni, sono monumentali bellezze naturali ma possono anche dare quel brivido che tanto cerchiamo. In particolare nella funivia che inizia da Stechelberg e arriva alla cima dello Schilthorn, lo fa con ben 2970 metri di altezza. Un percorso che lascia tutti senza fiato, ma non è finita qui, abbiamo anche il ristorante rotante con una vista incredibile con un passerella di roccia sulla parete verticale.

Viaggi avventurosi: i migliori in Italia
Le vacanze più avventurose da fare in Italia questo 2022. Credits Adobe Stock

Rafting in Trentino: nel fiume migliore d’Europa

Il fiume Noce è stato definito dal National Geographic il migliore di tutta Europa per quanto riguarda attività di rafting di tutta Europa. Supera i 3000 metri di quota ed è situato nei pressi del Corno dei Tre Signori. Vanta ben 30 km che si trovano all’interno del parco. In un solo giorno è possibile fare il percorso della parte alta del fiume, da Cusiano a Dimaro. Mentre di quello basso da da Monclassico a Ponte Stori. Un’esperienza unica nel suo genere.

Il torrentismo in Umbria: all’insegna dell’avventura

Sempre sulla scia dei primati, le cascate più alte d’Europa sono le Marmore. Cascate che rendono l’Umbria un luogo di punta per chi ama gli sport d’acqua e il trekking. Esattamente a Valnerina, dove il Nera unisce le proprie acque al Corno è permesso fare torrentismo, o canyoning. I percorsi da fare vanno bene sia per chi è alle prime armi che per gli esperti. Per chi non ha esperienza il percorso base prevede delle discese lungo le pareti di Rocca Gelli, sono percorsi piuttosto semplici. Mentre per il canyoning di livello superiore ci si deve recare alla Forra del Casco.

Come vedete, per vivere un viaggio avventuroso non occorre spostarsi poi di molto. Ci sono luoghi bellissimi che nascondono delle possibili avventure che non vi aspettereste mai.