Vacanze di primavera: 4 città da visitare in Puglia

La primavera dona alla regione Puglia una luce unica. Il clima diventa più mite ed è proprio il momento ideale per concedersi una vacanza.

Cosa visitare in Puglia durante la primavera
Vacanze di primavera 4 città da visitare in Puglia.
Credits Adobe Stock

La Puglia grazie a quelle località che sbocciano proprio sul mare, è diventata una regione che negli anni hanno accumulato apprezzamenti da parte di tutto il mondo. Le vacanze in questa regione sono diventate un vero e proprio must, in particolare durante l’estate. Ma se volessimo passare qualche giorno in tranquillità senza la classica calca estiva, la stagione ideale è la primavera. È il momento più indicato sia perchè la temperatura inizia ad essere mite e quindi è più semplice perdersi tra le sue bellezze naturali e tutta la sua cultura. Vediamo insieme quali sono le città che in questa stagione sono le più belle.

Leggi Anche -> I 10 luoghi della Puglia da vedere assolutamente

La parte della Puglia che in primavera sboccia

In primavera la regione Puglia ha molto da offrire, grazie alla sue temperature è la meta ideale per passeggiate esplorative, all’insegna della natura e delle bellezze culturali.

  • Ostuni
  • Massafra
  • Lecce
  • Monte Sant’Angelo

Ostuni: il gioiello bianco della Puglia

Ostuni è una città che si presta bene a passeggiate primaverili, tra stradine e scalinate. È una località iconica, grazie alle sue casette di roccia calcarea che la rendono un gioiello bianco. Oltre al suo aspetto cromatico, vanta anche una storia antichissima, risale almeno al paleolitico, per poi nel periodo medievale diventare la destinazione di popolazioni come Saraceni e Bizantini. Sicuramente la parte caratteristica è il centro storico, chiamato anche “città vecchia”, contraddistinta da viuzze e stradine. Ma l’unica strada effettiva che non termina in un vicolo cieco è quella chiamata “Via Cattedrale”, che divide perfettamente il centro storico in due parti.

Massafra: un lato della Puglia indimenticabile

Massafra è una di quelle località che non possono essere dimenticate, sono uniche nel loro genere. In questa località la cosa che a primo impatto colpisce il visitatore è la collocazione delle case, sembra proprio che si affaccino spontaneamente sulle corti ipogee, in linea con il tipico modello abitativo nordafricano. La vista dal ponte vecchio permette di osservare la cavità nella gravina, punteggiata da fichi d’India, uno scenario da film. Dopodichè si può scendere direttamente alla Madonna della Scala, un santuario. Sono presenti poi tantissime cripte, tra cui quella di San Marco, una vera e propria chiesa sottoterra.

Cosa visitare in Puglia durante la primavera
Vacanze di primavera 4 città da visitare in Puglia. Credits Adobe Stock

Lecce: la primavera del barocco

Lecce è stata anche eletta capitale italiana della cultura nel 2015, una vera e propria punta di diamante di tutta la regione. È la città dell’arte, che vanta opere di varie epoche: da quella romana, a quella medievale ma anche rinascimentale. Chiamata anche la Signora del barocco, trasmette tutta la sua originalità già dal primissimo passo. Vanta uno dei centri storici più belli di tutta la nazione, con le sue opere architettoniche, con lavorazioni di pietra nei monumenti e chiese, ma anche balconi e terrazze delle case. L’appellativo barocco ha una motivazione che può essere letta immediatamente, dalle decorazioni che rivestono gli edifici, i colori della pietra. Questo tipo di arte si diffonde in città nel ‘600 durante la dominazione spagnola, andando a sostituire l’arte classica e avviando uno stile fantasioso e libero. Ma oltre al barocco c’è anche altro, una città ordinata e calorosa con una cultura gastronomica incredibile, oltre che un mare che non può essere non visitato.

Monte Sant’Angelo e la Sacra grotta

Monte Sant’Angelo è un vero e proprio balcone sul Gargano, collocato in una posizione strategica, proprio tra il Tavoliere e il Golfo di Manfredonia. Oltre alla vista quasi da cartolina per la sua bellezza è anche un luogo che vanta una storia particolare, ricca di suggestioni. Infatti proprio qui è collocata la famosa Sacra Grotta, ovvero il luogo dove, secondo la tradizione cristiana, apparve l’Arcangelo Michele. Il Santuario invece è testimone dell’arte longobarda ed è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco.

La Puglia è un vero e proprio scrigno pieno di tesori naturali, culturali e architettonici. Visitarla in primavera non è solo indicato perchè la temperatura agevola le tappe da percorrere, ma vi permetterà di schivare file di turisti e godervi queste destinazioni con la giusta tranquillità che merita una vacanza primaverile.