Colori Regioni da lunedì 28 febbraio: finisce la zona arancione, le novità

Come cambieranno i Colori Regioni da lunedì 28 febbraio: finisce la zona arancione, tutte le novità da conoscere.

colori regioni lunedì 28 febbraio
Colori Regioni da lunedì 28 febbraio: finisce la zona arancione, le novità (Trieste. Adobe Stock)

In attesa che il sistema a colori delle Regioni italiane venga archiviato, con la fine dello stato di emergenza come promesso da Draghi, vi segnaliamo le ultime novità su come cambierà la mappa dell’Italia lunedì 28 febbraio.

Il continuo miglioramento della situazione epidemica, con la discesa della curva dei contagi, il calo dei ricoveri e finalmente anche dei decessi, consente il passaggio a zone di rischio inferiore. Sebbene il sistema dei colori delle Regioni abbia perso la sua funzione con l’applicazione del Green pass a quasi tutti i luoghi pubblici ed eventi.

La grande e importante novità da lunedì prossimo è che finirà la zona arancione. Nessuna Regione avrà più questo colore. Mentre altre Regioni torneranno in zona bianca. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> Arrivi dai Paesi extra UE in Italia: niente più obbligo di quarantena

Colori Regioni da lunedì 28 febbraio: finisce la zona arancione

L’ultima Regione a rimanere in zona arancione è stata il Friuli Venezia Giulia, entrata in questa aerea di rischio poco più di un mese fa, lo scorso 24 gennaio. Le altre Regioni in arancione erano tornate al giallo le scorse settimane. Da lunedì prossimo, 28 febbraio, anche il Friuli Venezia Giulia tornerà in zona gialla e in Italia non ci sarà più alcuna Regione n arancione.

Non solo, altre quattro Regioni passeranno alla zona bianca, unendosi a Basilicata e Umbria, le uniche due regioni che in questo autunno-inverno non hanno cambiato mai colore. Grazie al deciso miglioramento dei dati della pandemia di Covid, torneranno al bianco Campania, Lombardia, Veneto e Provincia Autonoma di Bolzano. Tutte le altre regioni non indicate resteranno in giallo.

Così ha stabilito l’ultima ordinanza formata dal ministro della Salute Roberto Speranza. La decisione sul cambio di colori delle Regioni si basa, come sempre, sui dati del monitoraggio settimanale della Cabina di Regia sull’andamento dell’epidemia a cura dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute.

Come risulta dai dati del monitoraggio, continua il calo dell’incidenza settimanale dei contagi, che passa a 560 casi per 100mila abitanti nell’ultima settimana (14-20 febbraio). In discesa anche l’indice nazionale Rt sui casi sintomatici che passa a 0,73 (da 0,77 della scorsa settimana.

Il tasso si occupazione delle terapie intensive scende al 9,3%, mentre quello in area medica al 20%.

La mappa a colori dell’Italia da lunedì

Ricapitolando, in base all’ultima ordinanza del ministro della Salute, ecco come sarà la mappa dell’Italia con i colori delle Regioni da lunedì 28 febbraio.

  • Zona bianca, 6 Regioni/Province autonome: Basilicata, Campania, Lombardia, Umbria, Veneto e Provincia di Bolzano
  • Zona gialla, 15 Regioni/Province Autonome: Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Trento.
  • In Zona arancione: nessuna Regione.

Leggi anche –> Green pass sui traghetti per le isole: cambia tutto

colori regioni lunedì 28 febbraio
Milano (Adobe Stock)