Le 5 città italiane mozzafiato da vedere in inverno

Dove andare in inverno in Italia: le città più belle dove andare per una gita nei mesi freddi

città italia freddo
Le città più belle da vedere in Italia in inverno

L’inverno a dispetto di quanto si possa pensare – vedendo il cielo plumbeo e le giornate corte – è una stagione bellissima per viaggiare. L’atmosfera che si respira è infatti avvolgente, il freddo dona fascino e l’aria frizzante invoglia a camminare per poi riscaldarsi di fronte a un camino o a un bicchiere di vino. Ma dove andare in Italia in inverno? Quali sono le città più belle da vedere nella stagione fredda? Non solo montagna o borghi incantati, ma città da visitare fra musei, paesaggi e buon cibo. Ecco dove andare in Italia in inverno.

Le città da vedere in Italia in inverno

Ogni stagione rende unico ogni posto tanto che ci sono città che in base al periodo sono totalmente diverse. All’estero dove il clima sa essere più estremo visitare Stoccolma in inverno o in estate è come visitare due città diverse.

In Italia non è così netta la differenza, ma ci sono città che con la stagione fredda hanno un fascino particolare che non si ritrova poi in primavera. Anzi in inverno ci sono città in Italia che sono ancora più belle.

Se state pensando dunque ad una gita, a una fuga d’inverno ecco quali sono le città più belle d’Italia dove andare.

  • Sulmona
  • Bologna
  • Spoleto
  • Torino
  • Matera

Sulmona, la città dei confetti e della Transiberiana

città inverno
Sulmona una delle città più belle d’Italia dove andare in inverno

L’Abruzzo è una regione spettacolare in inverno, con una natura che sa regalare dei panorami bellissimi e centri incantevoli in cui perdersi e innamorarsi. Sulmona ha davvero tutto per essere la città regina dell’inverno. Ha un centro storico bellissimo, fatto di chiese importanti, palazzi storici e contraddistinto dal suo acquedotto medioevale.

La città di Ovidio e dei confetti è racchiusa dai monti della Majella nella Valle Peligna. Intorno d’inverno vedrete quindi le cime innevate che rendono magica questa città. Inoltre potrete raggiungere Sulmona a bordo del treno storico della Transiberiana d’Italia, un viaggio bellissimo e suggestivo.

Bologna, a mangiare tortellini in brodo

città italia inverno
Piazza Maggiore a Bologna

Bologna è stata in parte costruita pensando al freddo e alla pioggia. Già perché i suoi famosi portici sono stati creati durante il medioevo proprio per proteggere dalle intemperie. Dunque non fatevi spaventare dal maltempo e andate a Bologna che saprà coccolarvi.

Da vedere c’è tantissimo fra cui le splendide chiese della città con in cima San Petronio, una delle più grandi d’Europa, e poi le Torre degli Asinelli, la celebre Piazza Grande cantata da Lucio Dalla, i tanti palazzi. E poi ci sono i musei e le biblioteche. Con il freddo poi Bologna vizia con le sue prelibatezze: un piatto di tortellini in brodo potrete apprezzarlo al meglio solo in questo periodo!

Spoleto, lo spettacolo nella verde Umbria

dove andare inverno Italia
La Chiesa della Santissima Assunta a Spoleto

L’Umbria ha fascino da vendere e in inverno diventa ancora più suggestiva. Saranno i colori della natura, i riflessi timidi del sole, ma è forse la stagione più bella per scoprire questa regione. E Spoleto è un incanto da girare quando fa freddo.

Tirate bene su la sciarpa e il bavero per ammirare lo spettacolo dalla Rocca Albornoziana che potrete comodamente raggiungere con la scala mobile, poi la Cattedrale di Santa Maria dell’Assunta, il Teatro Romano e poi il Museo Archeologico. E poi semplicemente girate per il centro e trovate vicoli e punti di affaccio incantevoli.

Assisi dista meno di 20 minuti e renderà il vostro soggiorno in Umbria indimenticabile. Inoltre strangozzi alla spolentina caldi fumanti vi aspettano su ogni tavolo dei ristoranti di Spoleto.

Torino, il meglio lo dà con il freddo

Lo spettacolo di Torino con la neve

Torino è una città che di temperature basse se ne intende un bel po’, ma invece di rinchiudersi in casa, si esce. Nonostante il freddo troverete infatti una città dinamica e vivace che saprà coccolarvi parecchio. Intanto il colpo d’occhio strepitoso di vedere le Alpi innevate a fare da cornice a Torino.

Poi i portici di via Roma dove passeggiare al riparo dalla pioggia, piazza Castello che vi attende per un caffè, il parco del San Valentino dove crogiolarsi ai timidi raggi di sole, e ancora la Chiesa della Gran Madre di Dio, la Mole Antonelliana, il Museo Egizio e quello del Cinema e poi il panorama spettacolare che vi godrete dalla Chiesa di Santa Maria del Monte dei Cappuccini.

Matera, la città che d’inverno diventa magica

Qualsiasi stagione è giusta per visitare Matera, ma di inverno quando il cielo basso la colora di riflessi o ancora meglio cade la neve diventa davvero magica. Il buio che arriva presto fa accendere le luci trasformando Matera in un presepe.

C’è un’atmosfera incantata a Matera in inverno che non troverete in estate. La folla, il vociare, ma anche la tanta luce del sole rompono quest’incantesimo. Con la stagione fredda a Matera vi sembrerà di essere sospesi nel tempo e visitare i sassi diventerà così ancora più suggestivo. La città vi attende ed è pronta a coccolarvi con le sue prelibatezze e ad incantarvi con i suoi paesaggi innevati.

Fate le valigie, mettete qualche maglione in più e partite per le 5 città più belle da vedere in inverno in Italia!

Previous articleI ristoranti più romantici di Roma e dintorni per San Valentino
Next articleGreen pass sui traghetti per le isole: cambia tutto
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.