Le Filippine riaprono ai viaggiatori vaccinati: le novità

Le Filippine riaprono ai viaggiatori vaccinati: le novità. Tutto quello che bisogna sapere.

filippine riaprono viaggiatori vaccinati
Le Filippine riaprono ai viaggiatori vaccinati: le novità (El Nido, Isola di Palawan. Adobe Stock)

Un altro Paese riapre al turismo internazionale dei viaggiatori vaccinati. Questa volta si tratta delle Filippine.

Lo stato insulare con i suoi arcipelaghi da paradiso è pronto ad accogliere di nuovo i visitatori provenienti da 150 Paesi, tra cui l’Italia. Le frontiere riapriranno il prossimo 10 febbraio. Ecco tutto quello che bisogna sapere se state programmando il vostro viaggio.

Leggi anche –> Il Marocco riapre ai turisti internazionali: le informazioni utili

Le Filippine riaprono ai viaggiatori vaccinati: le novità

Si allunga la lista dei Paesi che riaprono le frontiere ai viaggiatori dopo le chiusure degli ultimi mesi dovute alla contagiosissima variante Omicron che ha fatto riesplodere i casi di Covid in tutto il mondo. Tra questi c’è la Thailandia, che riapre ai turisti internazionali proprio oggi.

Nei prossimi giorni toccherà alle Filippine, l’incantevole Stato con i suoi arcipelaghi da oltre 7mila isole e il clima tropicale che invoglia ai viaggi durante la nostra stagione invernale. Negli ultimi giorni, il governo filippino ha annunciato la riapertura del Paese al turismo internazionale dal 10 febbraio ai viaggiatori che hanno completato il ciclo vaccinale.

I viaggiatori provenienti da 150 Paesi “visa-free”, tra cui è inclusa l’Italia, non dovranno più sottoporsi all’obbligo di quarantena una volta arrivati alle Filippine. Potranno entrare liberamente nel Paese purché siano completamente vaccinati e presentino un test negativo al Sars-CoV-2 effettuato prima della partenza.

In realtà, la riapertura delle frontiere era stata prevista al 1° dicembre scorso, ma il governo era stato costretto a rimandarla a causa della vasta diffusione di contagi nel mondo dovuta variante Omicron del Coronavirus.

I 150 Paesi “visa-free” sono quelli i cui cittadini possono entrare nelle Filippine senza visto per soggiorni di durata non superiore ai 30 giorni. Oltre all’Italia, sono inclusi nell’elenco l’Australia, il Canada, il Giappone, il Regno Unito e gli Stati Uniti.

La decisione del governo aiuterà ripresa del turismo, attività economica fondamentale per le Filippine che a causa della pandemia ha subito perdite ingenti, con chiusura di numerose attività del settore.

Viaggi dall’Italia

Al momento, le Filippine sono ancora incluse tra i Paesi dell’elenco E della normativa sui viaggi internazionali per i quali l’Italia ha differenziato le regole, a seconda delle aree di rischio Covid. I viaggi per turismo verso i Paesi di questo elenco non sono ancora consentiti, se non per motivi di lavoro, salute o necessità. Inoltre è prevista la quarantena di dieci giorni al rientro.

Presto tuttavia, anche le Filippine potrebbero rientrare nella lista dei Paesi extraeuropei per i quali sono stati istituiti corridoi turistici Covid-free, dallo scorso 28 settembre. I corridoi sono già operativi verso Aruba, Maldive, Mauritius, Seychelles, Repubblica Dominicana (Santo Domingo) ed Egitto (limitatamente alle zone turistiche di Sharm El Sheikh e Marsa Alam). Con l’ordinanza del ministro della Salute del 27 gennaio, sono stati estesi ad altri sei Paesi: Cuba, Singapore, Turchia, Thailandia (limitatamente all’isola di Phuket), Oman e Polinesia francese.

Chi visita questi Paesi con viaggi organizzati in sicurezza da tour operator non dovrà sottoporsi a quarantena al rientro in Italia.

Leggi anche –> Arrivi in Italia dai Paesi Ue: basterà il Green pass, niente più tamponi

Nacpan Beach, El Nido, Palawan, Filippine (glwx, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)