Thailandia, da febbraio abolita la quarantena per i turisti

I turisti internazionali in Thailandia non dovranno più sostenere la quarantena obbligatoria da febbraio. Le regole sono cambiate.

Thailandia quarantena abolita
Thailandia, da febbraio abolita la quarantena per i turisti. Credits: Pixabay

Riprende il turismo in Thailandia, che da febbraio abolisce la quarantena obbligatoria per i turisti stranieri, mettendo in vigore nuove regole per contenere la pandemia di Covid-19.

L’obiettivo è quello della ripresa economica del Paese, che in questi due anni ha avuto dei momenti di crisi a causa della pandemia. Ecco le nuove regole e come fare per viaggiare verso la Thailandia.

La Thailandia riapre, abolita la quarantena per i turisti

La Thailandia ritornerà ad accogliere i turisti stranieri senza quarantena, per tutti i visitatori vaccinati a partire dal mese prossimo, poiché la nazione dipendente è focalizzata sulla ripresa economica, a seguito dell’allentamento delle nuove infezioni da Covid-19.

Visto che il Paese vive di turismo, questi due anni per la Thailandia sono stati molto deleteri, come per molte altre zone del mondo, per questo l’allentamento delle restrizioni è un passo avanti.

I viaggiatori internazionali di tutti i paesi possono richiedere i visti nell’ambito del cosiddetto programma di ingresso “Test & Go” dal 1° febbraio. Così ha affermato il governo, dopo una riunione della sua principale task force Covid giovedì. I turisti dovranno sottoporsi a due test Covid dopo l’arrivo, uno all’ingresso e l’altro il quinto giorno.

I visitatori dovranno isolarsi in un hotel in attesa dei risultati dei test, dovranno scaricare un’app di monitoraggio per permettere alle istituzioni di controllare il rispetto delle regole.

Ovviamente, il governo è pronto a cambiare di nuovo le carte in tavola se i contagi dovessero aumentare, prendendo in considerazioni altre misure per contenere il Covid-19.

Inoltre, in un ulteriore allentamento delle restrizioni Covid, i ristoranti potranno servire alcolici fino alle 23:00, allentando l’attuale limite delle 21:00.