La prima Regione in zona arancione: tutte le ultime novità sulle zone a colori

Ecco la prima Regione in zona arancione: tutte le ultime novità sulle zone a colori. Cosa bisogna sapere.

prima regione zona arancione
La prima Regione in zona arancione: tutte le ultime novità sulle zone a colori (Centro di Aosta, Adobe Stock)

Continua l’avanzata della pandemia di Coronavirus in Italia, alimentata dalla variante Omicron, e torna per la prima volta dopo molti mesi la zona arancione. Un cambio di colore atteso per quelle Regioni dove maggiore è l’occupazione dei posti letto in ospedale.

L’esplosione di contagi degli ultimi giorni, comunque, sembra rallentare, con il picco che sarebbe stato già raggiunto in alcune Regioni. Vederemo ancora aumentare l’occupazione dei posti letto in ospedale per alcuni giorni, perché la curva dei ricoveri è spostata in avanti rispetto a quella dei contagi. Il dato positivo è che ricoveri e decessi non sono proporzionali alla curva delle infezioni, grazie al contenimento delle forme gravi di Covid per effetto dei vaccini e alla minore gravità della variante Omicron.

Nel frattempo, comunque, alcune Regioni cambiano colore da lunedì 17 gennaio, con la prima Regione a tornare in zona arancione. Ecco cosa bisogna sapere.

Prima Regione in zona arancione: tutte le novità sulle zone a colori

Da lunedì 17 gennaio torna in Italia la zona arancione, dopo molti mesi. È la Valle d’Aosta a passare a questa zona intermedia di rischio, ad appena una settimana dal suo ingresso in zona gialla. L’occupazione dei posti letto in ospedale ha superato abbondantemente tutte le soglie di rischio in area medica, ben oltre i livelli della zona rossa, mentre le terapie intensive hanno superato la soglia della zona arancione.

Comunque, con le nuove regole sul Green pass non cambia nulla per le persone vaccinate anche in zona arancione. Le restrizioni riguardano, infatti, le persone senza Green pass o con il solo Green pass base, quello che include anche il tampone.

Regole in zona arancione

Le restrizioni in zona arancione secondo le nuove regole.

Spostamenti. In zona arancione possono uscire dalla Regione e dal Comune di residenza (salva l’eccezione per i Comuni sotto i 5mila abitanti) solo le persone con Green pass rafforzato o base. È sufficiente, dunque, anche il tampone. Sono consentiti gli spostamenti in altri Comuni, Province Autonome e Regioni senza Green pass solo per motivi di lavoro, salute e necessità e in caso di servizi non disponibili nel proprio Comune.

Negozi dei centri commerciali nel weekend, giorni festivi e preferstivi. Più severe le restrizioni in questo caso. Possono accedere ai negozi nei centri commerciali durante il weekend e nei festivi e prefestivi solo le persone munite di Green pass rafforzato. Dunque solo i vaccinati o guariti dal Covid negli ultimi sei mesi. Sono previste eccezioni per negozi di alimentari, edicole, farmacie, librerie e tabaccherie.

Corsi di formazione e professionali. Per partecipare in presenza a corsi professionali e di formazione occorre in Green pass rafforzato in zona arancione. Mentre in zona gialla è sufficiente quello base con tampone.

Altre regioni

L’altra novità da lunedì 17 gennaio riguarda la Campania che passa in zona gialla.

Erano già in zona gialla: Abruzzo, Emilia Romagna e Toscana dal 10 gennaio; Lazio, Lombardia, Piemonte e Sicilia dal 3 gennaio; Liguria, Marche, Veneto e Provincia Autonoma di Trento dal 20 dicembre; Friuli Venezia Giulia dal 29 novembre; Provincia Autonoma di Bolzano dal 6 dicembre e Calabria dal 13 dicembre.

Restano in zona bianca: Basilicata, Molise, Puglia, Umbria e Sardegna.

Veduta di Napoli (Adobe Stock)