Le nuove Regioni che cambieranno colore lunedì 10 gennaio

Le nuove Regioni che cambieranno colore lunedì 10 gennaio. Tutte le ultime notizie.

nuove regioni cambieranno colore
Le nuove Regioni che cambieranno colore lunedì 10 gennaio (Aosta, Teatro Romano. Adobe Stock)

Inarrestabile la crescita dei contagi di Coronavirus in Italia, con numeri mai visti prima, dovuti alla variante Omicron. Al momento, il numero dei ricoveri è contenuto rispetto alla crescita dei contagi. Grazie ai vaccini che evitano la malattia nelle forme più gravi.

Sui grandi numeri, tuttavia, anche i ricoveri in ospedali aumentano e un numero crescente di Regioni ha i reparti occupati. Non siamo ancora ai livelli di allarme di un anno fa, ma la situazione va tenuta sotto controllo e nelle zone con maggiori carenze di posti letto gli ospedali sono già in sofferenza.

Per questo motivo, nuove Regioni cambieranno colore da lunedì prossimo, 10 gennaio. Ci saranno nuovi passaggi in zona gialla e ancora nessuna zona arancione. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Nuove Regioni cambieranno colore lunedì 10 gennaio

Cresce in modo esponenziale l’epidemia di Sars-CoV-2 in Italia, con una vera e propria esplosione di contagi che si fa fatica perfino a contare. Fortunatamente, grazie ai vaccini, non abbiamo il proporzionale aumento di ricoveri in ospedale. La situazione  ospedaliera è in gran parte d’Italia sotto controllo, nonostante alcune criticità in alcune città del Sud. A questo ritmo, tuttavia, è destinata a peggiorare.

Nel frattempo, l’aumento dei ricoveri in ospedale porterà altre quattro Regioni in zona gialla. Sono Toscana, Emilia Romagna, Abruzzo e Valle d’Aosta. Il cambio di colore sarà lunedì 10 gennaio, come da ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza.

Contrariamente ad alcune previsioni, nessuna Regione passerà ancora in zona arancione, nonostante le criticità in Liguria, Marche e Provincia Autonoma di Trento, che hanno superato le soglie dei ricoveri in terapia intensiva, le ultime due, o in area medica, la prima, ma non entrambi i parametri in contemporanea.

Lo scorso 3 gennaio altre quattro regioni erano passate dalla zona bianca alla gialla: Lazio, Lombardia, Piemonte e Sicilia. Mentre le altre regioni che erano già nella zona gialla e che ci resteranno sono: Liguria, Marche, Veneto e Provincia Autonoma di Trento, tutte dal 20 dicembre, quindi Friuli Venezia Giulia (dal 29 novembre), Provincia Autonoma di Bolzano (dal 6 dicembre) e Calabria (dal 13 dicembre).

Dunque, solo sei Regioni restano in zona bianca: Basilicata, Campania, Molise, Puglia, Umbria e Sardegna.

Ricordiamo, inoltre, che dal 10 gennaio entreranno in vigore le nuove regole sul Super Green pass che diventa obbligatorio su tutti i mezzi di trasporto pubblico, anche locale. Sempre dal 10 gennaio, il Super Green pass è esteso agli alberghi e strutture ricettive, ai servizi di ristorazione all’aperto, agli impianti sciistici. Sarà obbligatorio per partecipare a ricevimenti di nozze e a feste a seguito di altre cerimonie civili o religiose, a fiere e sagre, convegni e congressi, per andare in piscina, nei centri natatori, per praticare sport di squadra e andare nei centri benessere anche all’aperto, nei centri culturali, sociali e ricreativi anche per le attività all’aperto.

Vista di Firenze
Firenze (Toscana)