Meteo, bye bye estate: temperature crollo di 10 gradi

Le previsioni meteo per i prossimi giorni. Arriva il freddo e le piogge nella settimana dal 20 settembre. L’estate è davvero finita?

meteo settembre
Le previsioni meteo per settembre 2021

Rispettando quasi pedissequamente il calendario l’estate è pronta a lasciare spazio all’autunno. Un’estate che ha resistito regalandoci un settembre al di sopra di ogni più rosea aspettativa soprattutto al Sud dove le temperature hanno fatto registrare valori degni di luglio. Ma il copione sta per cambiare e per le previsioni meteo nella settimana dal 20 settembre assisteremo ad un crollo termico anche di 10 gradi. Ma se pensate che l’estate sia definitivamente finita vi sbagliate: sotto la cenere c’è ancora qualcosa che arde.

Meteo settembre: temporali e temperature in picchiata

In Sicilia con il termometro che segna 35 gradi e che ha raggiunto perfino picchi di 37 si fa fatica a credere che sia settembre e che l’autunno alle porte porterà il maltempo. Invece anche nell’isola bisogna fare i conti con il calendario e con la perturbazione che bussa carica di piogge e aria fredda.

Già da lunedì 20 settembre arriveranno sull’Italia venti più freschi che interesseranno maggiormente le regioni centro-settentrionali e daranno un primo segno dell’inversione di tendenza. Poi da martedì 21 settembre l’abbassamento termico riguarderà tutto il Paese compreso il Sud. L’aria fresca proveniente dai Balcani farà letteralmente crollare la colonnina di mercurio anche di 10 gradi! In Sicilia si passerà infatti dai 37 gradi dei giorni scorsi ai 27 di martedì!

Anche sul resto d’Italia assisteremo ad un abbassamento termico, seppur meno vistoso al Centro. Le massime infatti sulle regioni centrali raggiungeranno i 27 gradi di massima e i 16 di minima. Al Nord il fresco invece si farà sentire eccome: massime di 22 gradi e minime addirittura solo di 12 gradi!

Ma oltre ai termometri la prossima settimana sarà anche caratterizzata dall’instabilità. Fra lunedì e mercoledì potranno esserci temporali specie al pomeriggio al Nord e in parte del Centro, poi proprio da mercoledì la risalita dell’Alta Pressione ci darà una tregua, ma allo stesso tempo innescherà la discesa di aria fredda dal Nord Europa. Lo scontro fra queste due darà il via a un’ondata di maltempo che interesserà il Sud per tutto il resto della settimana.

L’estate è davvero finita? Le previsioni 

Con l’arrivo ufficiale dell’autunno, il crollo delle temperature e le piogge che imperverseranno sembra evidente che l’estate sia davvero finita. Si chiuderanno gli ombrelloni e si apriranno gli ombrelli. Ma è proprio così? L‘estate è davvero finita?

In realtà come abbiamo detto sotto la cenere c’è ancora qualcosa. L’Alta Pressione africana tenderà ad espandersi interessando dunque l’Italia, soprattutto o quasi esclusivamente il Sud e parte del Centro. Avremo così ancora giornate calde e soleggiate, a tratti estive.

L’aria calda però andrà sempre più spesso a scontarsi, come avverrà nella settimana del 20 settembre, con le correnti fresche del Nord Europa. Lo scontro produrrà fenomeni violenti e anche estremi. Insomma, ci aspettano le cosiddette ottobrate, ovvero l’estate autunnale.

Previous articleDietrofront, la Calabria resta in zona bianca
Next articleFoliage in Toscana: dove ammirare le foglie d’autunno
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.