Viaggi in Regno Unito: i vaccinati entrano senza tampone, anche dall’Italia

Viaggi in Regno Unito: i vaccinati entrano senza tampone prima della partenza, anche dall’Italia. Le nuove regole di viaggio.

viaggi regno unito vaccinati
Viaggi in Regno Unito: i vaccinati entrano senza tampone, anche dall’Italia (Arrivi all’aeroporto di Londra Heathrow. Immagine di repertorio di Hollie Adams/Getty Images)

Buone notizie per tutti coloro che programmano un viaggio nel Regno Unito o rientrano nel Paese dove lavorano o studiano. I cittadini completamente vaccinati di alcuni Paesi possono entrare in UK senza obbligo di tampone prima della partenza. Dovranno sottoporsi al test solo entro due giorni dal loro arrivo.

La nuova regola di viaggio si applicherà a partire dal 4 ottobre ai viaggiatori provenienti dai Paesi inseriti nella lista intermedia color ambra. Ricordiamo, inoltre, che per entrare nel regno Unito dal 1° ottobre sarà richiesto il passaporto, anche ai cittadini europei. Dunque, la carta di identità non sarà valida. Un’altra conseguenza della Brexit.

Scopriamo in dettaglio le nuove regole per viaggiare nel Regno Unito.

Viaggi in Regno Unito: i vaccinati entrano senza tampone prima della partenza

Da lunedì 4 ottobre chi parte per il Regno Unito per un viaggio o perché rientra dopo una vacanza all’estero non dovrà più sottoposti al tampone per il Coronavirus prima della partenza se è stato vaccinato con due dosi (o con il vaccino monodose). Si tratta della nuova regola annunciata nelle ultime ore per agevolare i viaggi e i rientri in Gran Bretagna e che si applicherà a coloro che provengono da un gruppo di Paesi inseriti nella lista intermedia di rischio contrassegnata con il colore ambra. Tra questi Paesi c’è anche l’Italia.

Per i tanti italiani che ancora vivono e lavorano nel Regno Unito e che hanno trascorso le vacanze in Italia si tratta di un’ottima notizia. Un modo per agevolare il loro rientro.

Il Paese governato da Boris Johnson già nel corso dell’estate aveva allentato le restrizioni di viaggio per i vaccinati, eliminando l’obbligo di quarantena per i viaggiatori vaccinati in arrivo da Europa e Stati Uniti. Questo accadeva a inizio dello scorso agosto. Un “favore” che invece l’Italia ha ricambiato solo dal 31 agosto, quando è stata abolita la mini quarantena di 5 giorni per i vaccinati in arrivo dal Regno Unito (inglesi e italiani).

L’Italia chiede ancora il tampone negativo, molecolare o antigenico, da fare entro le 48 ore prima dell’ingresso in Italia, per chi arriva su territorio nazionale da Regno Unito, inclusa l’Irlanda del Nord.

Vaccinazione completa e tampone solo all’arrivo

Dal prossimo 4 ottobre il Regno Unito non chiederà più il tampone negativo ai viaggiatori prima della partenza, ma sarà sufficiente la vaccinazione completa. La nuova regola si applica a chi arriva dai Paesi, tra cui l’Italia, inseriti nella lista ambra.

In ogni caso, questi viaggiatori dovranno comunque sottoporsi a tampone entro il secondo giorno del loro ingresso in UK, test che andrà prenotato prima della partenza.

Per entrare nel Regno Unito, inoltre, occorre compilare il Passenger Locator Form entro 48 ore dall’arrivo nel Paese.

Dunque, i viaggiatori con vaccinazione completa, non dovranno più sottoporsi a tampone prima della partenza, ma dovranno comunque prenotare quello da fare entro 2 giorni dal loro arrivo. Inoltre, non dovranno nemmeno più fare il tampone finora richiesto all’ottavo giorno dall’arrivo.

Le nuove regole sono state annunciate dal governo britannico.

Per ulteriori informazioni sulle regole di viaggio in UK e le liste di Paesi di colore verde, ambra e rosso: www.gov.uk/guidance/red-amber-and-green-list-rules-for-entering-england

regno unito apre viaggi
Viaggi in Regno Unito: i vaccinati entrano senza tampone, anche dall’Italia (Nella foto arrivi all’aeroporto di Heathrow. Leon Neal/Getty Images)